Lila dice

QuestionAids in Infografica

Titolo: Infografiche QuestioAids - Indagine su conoscenze e comportamenti in materia di HIV/AIDS
Data: 30 novembre 2015
Autori: Ricerca a cura di Alessandra CerioliLella CosmaroMassimo OdriniPatrizia Perone, Luca Pietrantoni, Gabriele Prati, Diego Scudiero, Bruna Zani - Infografiche a cura di Cristina e Patrizia Perone

joomplu:331

Queste schede infografiche danno rappresentazione ai risultati di una ricerca voluta dalla LILA che ha visto il prezioso coinvolgimento del Dipartimento di Psicologia dell’Università di Bologna e di molti amici e molte amiche che ci hanno aiutato nella diffusione del questionario. È stato un lavoro che ci ha impegnati per quasi un anno ma che mancava di una parte per noi importante, ovvero la restituzione in modo semplice, diretto ed immediatamente comprensibile dei risultati emersi, anche a chi non ha dimestichezza con i numeri e le statistiche.

Siamo infatti profondamente convinti che una grave possibile omissione di chi opera nel sociale sta nel tenere per sé quanto si scopre, si vive, si impara. Il “tenere per sé” è una sottile tentazione egoistica incoraggiata, spesso, anche dalla difficoltà del comunicare. Ma senza comunicazione non ci può essere confronto, dialogo, messa in comune e scambio di idee; non ci può essere comprensione vera e crescita collettiva. Per noi le ricerche devono servire a questo: a rendere comunicabile la complessità di un fenomeno che ha bisogno di essere letto collettivamente. La nostra speranza, quindi, è che la forma scelta per rappresentare i risultati della ricerca possa facilitare la comprensione ed il confronto. Un obiettivo semplice ma non banale.

Indice degli argomenti:
Scheda 1 - Il progetto di ricerca
Scheda 2 - Il campione
Scheda 3 - Quiz e conoscenze
Scheda 4 - Il test Hiv
Scheda 5 - Sesso e rischio
Scheda 6 - Vivere con l'Hiv
Scheda 7 - Hiv e discriminazioni
Scheda 9 - Credits

Hiv e Genitorialità: le esperienze dei pazienti

Titolo: Patients' experiences about Hiv and Parenthood
Data: maggio 2015
Autore: Patrizia Perone

Il 18 maggio, in occasione di ICAR 2015 (Italian Conference on Aids and Retroviruses), LILA è stata invitata a partecipare al Symposium "New Challenges in Reproduction" con un intervento dal titolo "Patients' experiences". Il nostro contributo si è basato sui racconti e i vissuti delle persone con Hiv, o con partner Hiv positivi, che si confrontano sui temi della genitorialità attraverso LilaChat, il forum on-line della Lila dedicato allo scambio di informazioni ed esperienze sull'Hiv.

QuestionAids - i primi dati.

Titolo: Indagine su conoscenze e comportamenti in materia di HIV/AIDS
Data: 26 novembre 2014
Autore: Cerioli A., Cosmaro L., Oldrini M., Perone P., Pietrantoni L., Prati G., Scudiero D., Zani B.

Dal 17 febbraio all'8 agosto 2014, la LILA ha messo in rete un questionario al fine di indagare le conoscenze, gli atteggiamenti e le rappresentazioni rispetto alla percezione del rischio della trasmissione dell'HIV nella popolazione generale, nonché l'analisi dei loro comportamenti sessuali e precauzionali.

Epatite C: serve subito un fondo di 700 milioni per i prossimi 10 anni

Titolo: Epatite C serve subito un fondo di 700 milioni per i prossimi 10 anni
Data: 5 novembre 2014
Autore: EPAC Onlus, LILA Onlus, NADIR Onlus, PLUS Onlus, Alleanza contro l'Epatite (l'azione è stata realizzata col supporto economico di EPAC).

Un appello pubblicato a pagamento sui maggiori quotidiani per fare pressione e costringere il governo a esprimersi e stanziare fondi adeguati a garantire l'accesso ai nuovi farmaci per curare l' epatite C.

Lettera Aperta al Premier Renzi sull'Epatite C

Titolo: Epatite C: non servono secchiate d'acqua, ma soldi per i farmaci salva-vita.
Data: settembre 2014
Autore: Ivan Gardini (EPAC), Alessandra Cerioli (LILA Onlus), Filippo von Schlosser (Nadir) e Sandro Mattioli (Plus).

Lettera aperta al Presidente del Consiglio Renzi firmata dalle associazioni EPAC, LILA Onlus, Nadir e Plus, per chiedere sia un'urgente presa di posizione al fine di salvare almeno 15/20.000 pazienti a rischio vita e poter curare altri 3/400.000 cittadini affetti da epatite C, mettendo a disposizione le risorse per acquistare la quantità di terapie salva-vita necessarie, sia il successivo stanziamento dei fondi necessari per un piano pluriennale per la cura di tutti i pazienti con epatite C.

LILA Help Line - Report su sei anni di attività 2008-2013

Titolo: LILA Help Line - Report of six year activity 2008 -2013
Data: dati presentati in occasione di ICAR 2014 (VI Italian Conference on Aids and Retroviruses) - maggio 2014
Autore: Baggiani S (LILA Livorno), Covi AM (LILA Trentino), Ducceschi D (LILA Toscana), Giupponi G (LILA Como), Liberio M (LILA Bari), Messina MG (LILA Catania), Mocci B (LILA Cagliari), Penon S (LILA Milano), Scudiero D (LILA Bologna), Nigro L (LILA Catania).

Le Help Line LILA sono attive da oltre 20 anni, e costituiscono un network diffuso in molte differenti sedi in Italia che operano informando e rispondendo a molte tipologie di richieste: al fine di garantire la massima qualità degli interventi, tutti gli operatori - sia volontari, sia professionisti - vengono sottoposti a continue iniziative di training e formazione.

il report presentato, che si basa sui dati raccolti durante i sei anni di attività che vanno dal 2008 al 2013, si concentra principalmente su tre aspetti: il profilo degli utenti, la natura delle loro chiamate e l'utilità complessiva del servizio delle Help Line LILA.

Ricerca “Prostituzione e percezione del rischio Hiv: i racconti dei clienti sul forum della LILA”

Data: 2014
Autore: LILA

Una ricerca basata sull'analisi quantitativa e qualitativa delle discussioni sviluppate su LilaChat - il forum on-line della Lila attivo dal 2002 e dedicato allo scambio di informazioni ed esperienze sull'Hiv – evidenzia come, nella popolazione eterosessuale, la paura del contagio si concentri prevalentemente sul mondo della prostituzione.

Lettera Aperta al Commissario Ricciardi dell'Istituto Superiore di Sanità

ISSTitolo: La Lotta contro l'Aids in Italia ha bisogno di un Istituto Superiore di Sanità moderno ed efficiente. La priorità è conoscere la nostra epidemia.
Data: 6 agosto 2014
Autore: Arcigay, LILA, Nadir, Plus.

In occasione del riordino dell'Istituto Superiore di Sanità, Lila, Arcigay, Nadir e Plus scrivono una lettera aperta al neo commissario Ricciardi. Il tema sono i dati delle infezioni da Hiv e delle morti per Aids in Italia. I numeri forniti annualmente dal COA, il Centro Operativo Aids del Dipartimento Malattie infettive, per le associazioni non rispecchiano la realtà dell'epidemia Italiana. Al commissario si chiede di intervenire per sanare e modernizzare un dipartimento che ha un ruolo cruciale nella lotta contro l'Aids.

Segue la risposta del Commissario Ricciardi, pubblicata su Repubblica l'8 agosto 2014.

Convegno "Qualsiasi sia il lavoro l'Hiv non conta!"

convegno diritti-lavoro sData: Giovedì 15 maggio 2014
Autori: Convegno promosso da Lila con il patrocinio di Cittadinanzattiva
Interventi di Alessandra Cerioli, Cristina Perone, Alessandro Gaeta, Giovanni Guaraldi, Maria Teresa Bressi, Massimo Oldrini, Roberta Di Maggio, Giancarlo Marano, Teresa Petrangolini, Donata Lenzi.

Convegno su Hiv e Diritti nel Mondo del Lavoro
Roma - Palazzo S. Maria in Aquiro, Senato della Repubblica.

Un convegno per discutere di Hiv e mondo del lavoro, con l'obiettivo di fare il punto sulle leggi, la realtà dei fatti e la vita dei lavoratori che vivono con l'Hiv. Con i relatori della Lila, ne hanno discusso altri rappresentanti della società civile, operatori della ricerca, dei media, e membri delle istituzioni: si è parlato di aspetti legali, clinici, sociali, politici, a partire dal caso esemplare del ministero della Difesa, che accetta solo persone "Hiv negative".
Oggi, a differenza degli anni ‘90, l’Hiv fa forse meno paura ma lo stigma è ancora presente e la Lila continua a ricevere numerose segnalazioni da parte di persone che vivono con l’Hiv e che, in molti casi, denunciano discriminazioni subite nel mondo del lavoro. Accanto ad alcuni casi eclatanti di richieste di test Hiv negativo per accedere ad un bando o per ottenere un lavoro, di lavoratori e lavoratrici licenziati, trasferiti, destinati ad altre mansioni del tutto illegittimamente, c’è un sommerso molto più vasto, fatto di discriminazioni più “sottili” e nascoste che spesso vengono taciute da chi le subisce.

Hiv/Aids e Forze Armate - La lettera della LILA e la risposta del Ministero della Difesa

Data: 10 settembre 2013
Autore: LILA

La lettera inviata da LILA Onlus al Ministero della Difesa il 10 settembre 2013, in cui vengono richiesti chiarimenti circa la somministrazione del test Hiv ai componenti delle forze armate, e circa le conseguenze per i militari in caso di positività al test. A seguire, la risposta del Ministero della Difesa.

Carta dei Diritti delle Persone che usano sostanze

Data: Marzo 2014, in occasione del Convegno "Sulle Orme di Don Gallo"
Autore: Rete ITARDD - La Lila fa parte della rete ITARDD e ha contribuito alla stesura del documento


Su iniziativa della rete ITARDD persone impegnate a vari livelli nelle istituzioni e nella società civile,hanno stilato questa carta dei diritti per affermare la libertà di scelta e l'uguaglianza fra tutti gli esseri umani indipendentemente dall'assunzione di qualunque sostanza e rivendicare il diritto ad essere coinvolte in tutte le decisione politiche e non, che le riguardano. La carta si apre utilizzando uno slogan "Niente su di noi senza di noi" utilizzato dalle persone con Hiv all'inizio dell'epidemia nel 1983 riunite a Denver, Colorado durante la stesura dei "Principi di Denver".

Sottocategorie