Senza la CResa pubblica una lettera-appello al governo e ai vertici dell’Aifa da parte della neo costituita rete “Senza la C”, network di 6 associazioni impegnate nella difesa dei diritti delle persone affette da HCV e nella prevenzione del virus.

Leggi tutto...

LetteraPrepLa PreP, Profilassi Pre-Esposizione è uno strumento di contrasto all’Hiv prezioso ed innovativo, è urgente che la ministra della Salute Lorenzin si adoperi per garantirne, anche in Italia, l’accesso gratuito. E’ quanto chiedono in una lettera aperta alla titolare del dicastero i presidenti di Arcigay, LILA, Nadir, Mario Mieli e Plus.

Leggi tutto...

mani fiocco

Si avvia a conclusione questo 2016, che sembrava poter essere un anno importante per le politiche di contrasto all’HIV nel nostro paese. Invece dovremo sicuramente attendere ancora riponendo le nostre speranze per l’anno venturo.

Leggi tutto...

Lettera aperta a RenziGravi ritardi da parte del governo sul tema delle droghe e delle dipendenze: a denunciarli, in una lettera-appello, un vasto fronte di operatori, associazioni e comunità impegnate su questi temi e, tra queste, anche la Lila. L’ultima clamorosa inadempienza riguarda la mancata presentazione al Parlamento della relazione annuale sullo stato delle dipendenze e dei consumi problematici, un adempimento previsto per legge entro il 30 giugno di ogni anno, curato del Dipartimento Politiche Antidroga.

Leggi tutto...

testing week 2016

Arriva la quarta edizione della “ testing week, ” il più importante evento europeo dedicato alla prevenzione del virus Hiv e dell’epatite, promosso da “Hiv in Europe”. Titolo di quest’anno : “Test. Treat. Prevent”.
Dal 18 al 25 novembre 2016, quasi 500 organizzazioni di 53 paesi, e tra queste la Lila, Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids, si mobilitano per promuovere l’accesso al test tra quanti non siano consapevoli del proprio stato sierologico e che non si sono mai rivolti, e non si rivolgerebbero, alle strutture tradizionali . Per intercettare queste fasce di popolazione la Lila offrirà la possibilità di effettuare test rapidi in modalità anonima, in ambienti non convenzionali e ad accesso facilitato, sia pure in un rapporto di stretta sinergia e complementarietà con presidi e istituzioni pubbliche.

Leggi tutto...

20161116 UNAIDS
“Hands up for #Hivprevention” - Su le mani per la prevenzione dell’Hiv-, è il titolo della campagna Unaids per questo 1 dicembre 2016, articolata, per la prima volta, lungo un percorso di 9 settimane. In una sorta di countdown, ciascuna delle settimane che - a partire dallo scorso 3 ottobre - ci hanno portato fino al World Aids Day, è stata dedicata a target specifici di popolazione con i seguenti temi /obiettivo:

  • condoms, incremento dell’uso e della disponibilità dei preservativi
  • riduzione del danno
  • VMMC, circoncisione maschile volontaria
  • EMTCT prevenzione della trasmissione materno- infantile
  • PREP, profilassi pre- esposizione
  • empowerment femminile
  • monitoraggio della carica virale nelle persone con HIV
  • politiche per le popolazioni maggiormente vulnerabili all’HIV
  • risorse per la prevenzione.

Leggi tutto...

La vita non vissuta - Nicola GardiniTormentato, complesso e introspettivo eppure, forse, necessario l'ultimo romanzo di Nicola Gardini. "La vita non vissuta", questo il titolo, è un libro che racconta l'universo degli invisibili. Quell'universo sconosciuto e taciuto nella vita di tutti i giorni, almeno fino a quando un romanzo dalla copertina rossa e un guscio d'uovo disegnato, edito da Feltrinelli, non trascina il lettore pagina dopo pagina a sfiorare storie di vita che s'intrecciano, si uniscono e si infettano d'amore, di passione e di malattie sessualmente trasmesse.

 

Leggi tutto...

librobiancoLa 7° edizione del documento sulla legge sugli stupefacenti, cui LILA aderisce, fa il punto sul post “guerra alla droga” sancito dalla conferenza Onu tenuta a maggio a New York e evidenzia come in Italia, nonostante la tendenza al decremento, le persone in carcere per la violazione della legge sulle sostanze, sono ancora un terzo del totale. Alla conferenza stampa di presentazione gli autori hanno chiesto a gran voce al governo di convocare la VI Conferenza nazionale sul tema.

 

Leggi tutto...

icar fotoCon un appassionato discorso d’apertura del professor Michel Kazatchkine, inviato speciale delle Nazioni Unite  nell’Europa dell’est e in Asia, dedicato allo scoprarso professor Mauro Moroni, parte l’edizione numero 8 di Icar a Milano, nella prestigiosa sede dell’Università Bicocca.

La presidenza del Congresso Italiano su Aids e Ricerca Antivirale è stata affidata a clinici lombardi come Andrea Gori, Adriano Lazzarin e Franco Maggiolo. Nella importante prolusione di Michel Kazatchkine l’accento è stato posto sui nuovi paradigmi che mettono la popolazione mondiale davanti a nuove sfide: l’incremento dei casi di hiv-aids in molte zone del mondo, dall’europa centro-orientale all’asia, il bisogno di orizzonti globali per una salute equa e distribuita, l’affrancamento definitivo della questione aids dallo stigma e dalla discriminazione. Tra gli obiettivi anche una necessità primaria, avere “better data”, migliori dati per analizzare e improntare politiche di respiro.
 
 

oldrini presentazione CnamcAssistenza domiciliare insufficiente una popolazione con Hiv che sta invecchiando; difficoltà nel riconoscimento dell’invalidità e nelle pratiche di aggravamento e non rispetto delle indicazioni internazionali nel trattamento dei pazienti con coinfezione Hiv-Hcv: sono alcune delle criticità nella cura dell’Hiv in Italia sollevate dal presidente della LILA Massimo Oldrini nel suo intervento alla presentazione del rapporto del Coordinamento Nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici.

 

Leggi tutto...

BEATRICE-LORENZIN.jpgE' appena stata pubblicata la relazione del Ministero della Salute al Parlamento sullo stato di attuazione delle strategie attivate per fronteggiare l‟infezione da HIV nell‟anno 2014.

Ben venga la pubblicazione voluta dalla ministra della salute Beatrice Lorenzin, atto dovuto e per diversi anni disatteso, anche se molti sono gli aspetti che a nostro avviso necessitano di una maggiore attenzione e trasparenza.

Le 104 pagine della relazione che si aprono con la situazione epidemiologica a fine 2014 analizzata dal COA dell’ISS seguita dalle azioni intraprese durante lo stesso anno che hanno fatto capo al ministero della salute.

E' noto che abbiamo grosse perplessità sui dati, e ad oggi non ci risulta che l’ISS abbia attivato l’advisory board come richiesto, ma colpisce che siano stati pubblicati i dati del 2014 in premessa mentre quelli del 2013 appaiono nel capitolo 2.1 Sorveglianza delle nove diagnosi da HIV.

 

Leggi tutto...