Dal 14 al 21 maggio 2021 torna la settimana europea del test, la prima dell’anno, nona edizione dell’iniziativa promossa da EuroTEST (prima HIV in Europe).

La European Testing Week è una delle più importanti mobilitazioni mondiali di salute pubblica. Con cadenza semestrale, in primavera e in autunno, ETW vede unirsi, in tutto il continente, organizzazioni non governative, servizi pubblici, istituzioni sanitarie, nello sforzo comune di far conoscere i benefici della diagnosi precoce di HIV ed epatiti virali, proponendo l’accesso ai test a una platea più ampia possibile. Altro obiettivo è promuovere la rimozione di tutte le barriere che ancora ostacolano il ricorso ai servizi di testing: richiesta di documenti, ticket, orari poco accessibili, servizi non accoglienti, giudicanti o privi di supporto counselling, mancanza di privacy, rischi di conseguenze legali in alcuni paesi, soprattutto dell’est europeo.

Lo scorso anno hanno partecipato all’iniziativa più di 650 organizzazioni di ben cinquantatré paesi in tutta la regione Europea dell’OMS rendendo migliaia di persone consapevoli di aver contratto una o più tra queste infezioni.

La LILA sarà in campo, come sempre, con il rafforzamento dell’offerta di test rapidi per l’HIV e l’HCV in sette città italiane: Bari, Cagliari, Como, Firenze, Livorno, Milano e Trento. Alcune sedi offriranno anche il test per la sifilide.

Leggi tutto...

Nessun Profitto sulla PandemiaDecine di artisti e personalità, 31 ad oggi, fra i più amati e popolari dello spettacolo e della cultura, per il 7 aprile, Giornata Mondiale della Salute, in diretta Facebook dalle 18 alle 19,30: un click per “liberare” i brevetti dei vaccini da BigPharma con un milione di firme, una necessità urgente e indilazionabile.

Leggi tutto...

Nessun profitto sulla pandemia
I Paesi più ricchi del pianeta hanno bloccato la proposta di sospensione dei brevetti sui vaccini, sostenuta da India e Sudafrica e da oltre 100 nazioni. Rimandata la discussione al Consiglio Generale del WTO a giugno. Vittorio Agnoletto: “Si sono assunti una tremenda responsabilità. É un duro colpo per il diritto alla salute dei popoli. Fondamentale diventa la raccolta di un milione di firme per obbligare l’UE a modificare la sua posizione.”!

Leggi tutto...

 LILA PLUS


Nonostante la sua comprovata efficacia nella prevenzione dell’HIV, la PrEP rimane sconosciuta e raramente utilizzata dalle donne in Italia e in Europa.
Uno studio condotto in 12 paesi europei mostra che le donne a rischio di HIV sono interessate all’uso della PrEP orale.
Una coalizione di associazioni che offrono servizi per l’HIV chiede che la PrEP sia facilmente accessibile per tutti e in particolare anche per le donne.

Leggi tutto...