Dati aggiornati Hiv/Aids nel Mondo

Data: novembre 2016
Autore: UNAIDS

Il Report UNAIDS per il World Aids Day 2014 è stato appena pubblicato, ed è denominato "Fast Track - Ending the Aids Epidemic by 2030".
Secondo le parole del Direttore Esecutivo di UNAIDS, Michel Sidibè, "Siamo riusciti a deviare la traiettoria dell'epidemia. Ora abbiamo cinque anni per interromperla definitivamente, o rischiamo che vada fuori controllo".


Il Rapporto UNAIDS Global Report 2013 - Getting to Zero sottolinea come la percentuale globale delle infezioni e dei decessi per l’HIV siano diminuiti per la maggiore disponibilità di accesso alle cure: le morti relative all’AIDS sono passate da 1.7 nel 2011 e 2.3 mln nel 2005 a 1.6 del 2012. Nel 2011 le persone con AIDS erano 5 mln, nel 2012 sono divenuti 2.3 mln: dalla fine del 2012, nei paesi poveri e in quelli a basso reddito quasi 10 mln di persone hanno avuto accesso ai farmaci antiretrovirali, un aumento del 20% in un anno. Dal 2001 si è registrata tra i bambini una diminuzione annuale di nuove infezioni di HIV/AIDS del 52%.
Nel 2011 gli Stati membri delle Nazioni Unite hanno stabilito che entro il 2015 venga raggiunto l’obiettivo della distribuzione del trattamento anti-HIV a 15 mln di individui. Come i Paesi hanno aumentato progressivamente la copertura del trattamento e come l’evidenza ha mostrato l’efficacia del trattamento, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha messo a punto quest’anno nuove linee guida.
Nonostante i finanziamenti per la lotta all’HIV/AIDS abbiano subito una forte contrazione, fermi al 2008, la spesa individuale dei paesi sull’epidemia è aumentata, influendo nel 2012 per il 53% delle risorse globali dedicate all’HIV. Nel 2012 il finanziamento totale nella battaglia globale contro l’HIV/AIDS è stato di 18.9 mld di dollari.

 

I dati relativi al 2011 non si limitano ai soli dati epidemiologici e guarda alla diffusione del virus e alla sua prevenzione con un approccio qualitativo, e non solo quantitativo. Oltre alla consultazione dei puri dati epidemiologici, il Report consente analisi di leggi, approcci preventivi e terapeutici, investimenti di risorse, fattori diversi che incidono sull'andamento dell'epidemia. Nel mondo ci sono circa 34 milioni di persone che hanno l'Hiv. Ci sono notizie buone, e altre preoccupanti.

Vai a questo link per il commento di LILA