Consolidated guideline on sexual and reproductive health and rights of women living with HIV.

Data: 2017
Autore: World Health Organization

WHO GuidelinesL’infezione da HIV rafforza la disuguaglianza di genere rendendo le donne più vulnerabili al suo impatto. Garantire interventi per la salute sessuale e riproduttiva delle donne che vivono con l'HIV e che si fondano su principi di uguaglianza di genere e dei diritti umani può avere un effetto positivo sulla loro qualità di vita.

Nel mondo sono circa 17,8 milioni le donne che vivono con l'HIV nel 2015, e costituiscono il 51% di tutti gli adulti che vivono con l'HIV. Le giovani donne tra i 15-24 anni costituiscono il 58 per cento del loro gruppo di età
In molti paesi, le donne che vivono con l'HIV non hanno un accesso equo a servizi sanitari di buona qualità e sono costrette ad affrontare diverse forme di stigmatizzazione e discriminazione. Inoltre le donne con HIV sono sproporzionatamente più vulnerabili alle violenza, anche con la violazioni dei loro diritti sessuali e riproduttivi.
La guida intende sostenere in prima linea gli operatori sanitari responsabili dei programmi e delle politiche di salute pubblica in tutto il mondo per affrontare al meglio la salute sessuale e riproduttiva e i diritti (SRHR) delle donne che vivono con l'HIV e ha lo scopo di aiutare i paesi a pianificare, sviluppare e monitorare efficaci ed efficienti programmi e servizi che promuovano i diritti umani e la parità di genere.
Queste linee guida si propongono perciò di fornire raccomandazioni basate sull'evidenza per la SRHR delle donne che vivono con l'HIV con una particolare attenzione a quei contesti dove il sistema sanitario ha capacità e risorse limitate;
Dichiarazioni di buone pratiche su questioni da affrontare per:
1. aumentare l'accesso e la qualità dei servizi per la salute riproduttiva sessuale (SRH);
2. migliorare i diritti umani;
3. promuovere la parità di genere per le donne che vivono con l'HIV.