mani fioccoLa prevenzione dell’HIV non si ferma neanche ai tempi del Covid-19: Lila Cagliari ha trasformato il progetto EducAids rivolto alle scuole in un’edizione online aperta a tutti gli istituti superiori. 

EducAids Webinar è l’evoluzione del progetto EducAids nato nel 2010 che ha coinvolto ad oggi oltre 10mila studenti degli istituti superiori in Sardegna. Lila Cagliari mette a disposizione dai prossimi giorni una piattaforma online a cui le classi possono essere collegate per usufruire dell’intervento. Lo stop alle lezioni e di conseguenza anche al progetto nella scuola è stato uno stimolo per innovare con gli strumenti offerti dalla tecnologia e voler continuare ad essere al fianco della Scuola e degli insegnanti in questo complicato momento e, soprattutto, per poter offrire agli studenti un intervento di prevenzione che coinvolge la sfera dell’affettività e della sessualità.

Proprio per la difficoltà del momento Lila Cagliari ritiene fondamentale non abbassare la guardia sull’ Hiv e altre infezioni sessualmente trasmissibili. La consapevolezza che tutti i ragazzi e le ragazze che oggi stanno a casa torneranno a uscire e a riprendersi la propria vita affettiva e sessuale ha spinto l’associazione a fare un passo in più verso di loro. L’obiettivo è molto semplice, si propone di fornire anche attraverso il webinar le informazioni necessarie perché si rendano più consapevoli dei rischi connessi ai rapporti sessuali, evitando quindi nuove infezioni.

Come nella versione precedente di Educaids, anche il webinar prevede la somministrazione di un questionario anonimo e online agli studenti per comprendere il livello di conoscenza e la loro percezione del rischio. Successivamente l’équipe Scuola di Lila Cagliari dopo un’analisi delle risposte, organizza un webinar attraverso un sistema di videoconferenza, coinvolgendo docenti e alunni, adeguando i contenuti del proprio intervento ai risultati emersi dal questionario. Durante gli incontri gli operatori Lila attivano anche una chat online per ricevere domande dai ragazzi anche in forma anonima e riuscire a dare risposte in tempo reale.