prepDallo scorso primo settembre anche in Germania la PreP, la profilassi Pre-Esposizione, viene erogata gratuitamente dal sistema sanitario pubblico a tutte le persone dai sedici anni in su, che possano essere esposte al rischio di contrarre l’HIV. Si tratta di una svolta importante per il paese dove il tema è stato, da subito, oggetto di un acceso dibattito pubblico.

L’intervento permetterà, di prevenire migliaia di infezioni con conseguenti forti risparmi per il sistema sanitario nazionale tedesco. La Germania si unisce, dunque, ai numerosi servizi nazionali che, nel mondo, erogano la PrEP tra questi, in Europa, Francia, Norvegia, Scozia, Belgio, Portogallo. In Inghilterra sono in corso piani PrEP in avanzata sperimentazione.

Alla base della novità tedesca ci sono soprattutto le battaglie degli attivisti, sostenuti dagli esiti di molti studi internazionali che hanno dimostrato l’efficacia della PrEP. Oltre al farmaco, saranno gratuitamente erogati anche tutti gli esami di accompagnamento necessari che includono regolari test per l’HIV, per la funzionalità renale, per tutte le altre infezioni sessualmente trasmissibili e le eventuali cure.

Grande la soddisfazione espressa da Deutsche Aidshilfe (DAH), organizzazione che raccoglie circa 130 associazioni e istituti tedeschi di lotta all’HIV in Germania, secondo la quale l’erogazione della PrEP permetterà di evitare entro il 2030 almeno 21mila infezioni da HIV: "L'introduzione della PrEP tra le prestazioni pubbliche è una pietra miliare per la prevenzione dell'HIV –ha detto Holger Wicht, dirigente di Deutsche Aidshilfe- finalmente sarà reso disponibile a tutti coloro che ne abbiano bisogno un altro modo per proteggersi dall’HIV”.

Per DHA la prossima sfida è ora quella di rendere tutti consapevoli di questa opportunità e, per farlo, l’organizzazione ha lanciato la campagna #PrEPistDa, “la PrEP è qui” che, per tutto il mese di settembre, fornisce informazioni complete sul trattamento e su come accedervi.

La protezione dall'HIV –rileva ancora DHA- funziona meglio quando le persone sono libere di scegliere il metodo più adatto alla propria situazione. Al momento sono disponibili tre opzioni: i preservativi, l’effetto protettivo dei farmaci per l'HIV e la PrEP”.

La conoscenza dei vantaggi della PrEP in Germania negli ultimi mesi è molto cresciuta ma non abbastanza. Secondo lo studio Europeo EMIS, condotto tra uomini gay o bisessuali, il paese non è tra quelli con i livelli più alti di consapevolezza della PrEP. Secondo Tim Schomann, direttore di “I KNOW WHAT I’M DOING”, una campagna di prevenzione tedesca rivolta a MSM (uomini che fanno sesso con altri uomini),”L’esperienza dimostra che molti uomini per i quali la PreP sarebbe appropriata e importante non siano a conoscenza di questa opportunità. Vogliamoha proseguito Schomann- che tutti abbiano la possibilità di proteggersi con questo trattamento”.

Secondo le nuove norme tedesche, la PrEP può essere prescritta solo da medici specializzati nell'HIV o che possono dimostrare di possedere le qualifiche necessarie. Il timore è che nei centri più piccoli o periferici possa essere difficile reperire professionisti con le competenze richieste. “Abbiamo bisogno di una soluzione che eviti le lunghe distanze e che prevenga il sovraccarico delle pratiche mediche –ha spiegato un altro dirigente di DHA, Björn Beck- la qualifica professionale può anche essere garantita in modo più semplice. Non deve accadere che le persone siano scoraggiate da lacune del sistema perché questo potrebbe provocare infezioni altrimenti evitabili”.

Per suggerire i cambiamenti necessari a migliorare il servizio, l’organizzazione ha inviato una lettera alle autorità competenti con una serie di richieste e di suggerimenti annunciando un’attenta vigilanza.

Clicca qui per saperne di più sulla PReP