AppelloDroghe. Il governo batta un colpo!
Firma l’appello promosso da associazioni e movimenti per una nuova politica sulle droghe

La relazione annuale al Parlamento 2016 sullo stato dello tossicodipendenze, di cui si è avuta notizia solo nei giorni scorsi, conferma, nonostante alcuni segnali positivi, l’assenza degli ultimi governi su questo tema e l’incapacità di imprimere una svolta alle fallimentari politiche proibizioniste, ideologiche ed anti-scientifiche degli ultimi decenni. Un appello presentato alla Camera dei deputati da un ampio arcipelago di realtà sociali, politiche, del mondo dell’associazionismo e tra queste la LILA, chiede per questo al Governo un’immediata e decisiva svolta in materia di sostanze stupefacenti e una piena attuazione degli impegni assunti in occasione di Ungass 2016. Ti invitiamo a firmarlo e a diffonderlo.

Un’inversione di rotta dal punto di vista legislativo, sociale e sanitario che ponga al primo posto il benessere delle persone, non è più rinviabile: dalla relazione al Parlamento 2016 si evince come siano ancora troppe le persone in carcere con problemi di dipendenza o per reati legati alle droghe mentre prosperano gli interessi della criminalità. Insufficienti, infine, gli sforzi per la riduzione del danno, l’informazione, la prevenzione dell’HIV e delle malattie sessualmente trasmissibili.

logo lila 30Lila compie trent'anni!

Il 21 gennaio del 1987 nasceva la LILA, la Lega Italiana per la lotta contro l'AIDS. Erano gli anni bui dell'inizio dell'epidemia, quando pregiudizi, stigma sociale, fobie, alimentate spesso dal'alto, si abbatterono sulle vite di tante persone causando, talvolta, più vittime del virus e facendo perdere anni preziosi alla battaglia per la prevenzione e per la ricerca di cure adeguate. La LILA, nata dal basso, sulla spinta di persone con HIV e non, medici, attivisti LGBT, operatori e operatrici dei servizi per le dipendenze e tanti altri, accese un faro in quel buio e da allora non ha smesso di farlo battendosi per i diritti, la dignità e la salute di tutti e di tutte L'editoriale

test rapido2Test HIV: in diverse sedi LILA aperti i servizi per i test rapidi.
Selftest in farmacia: parlane con noi

“L’autotest per l’Hiv disponibile dallo scorso dicembre nelle farmacie italiane, può essere uno strumento efficace, e non solo un’operazione commerciale, purchè vengano attivate adeguate reti di supporto e informazione”: è quanto spiega nel suo editoriale il presidente della Lila Massimo Oldrini. Le sedi e le helpline LILA sono comunque aperte a chi non voglia eseguire il test in solitudine mentre sul nostro sito sono disponibili tutte le informazioni aggiornate. Intanto partono in diverse sedi i servizi permanenti di test rapidi per l’Hiv, dopo il record di accessi registrato in novembre e dicembre.  I servizi community-based si confermano uno strumento efficace per promuovere l’accesso al test e la consapevolezza del proprio stato sierologico. Per questo la Lila chiede alle istituzioni di sostenere questi servizi e più impegno per la promozione del test nei servizi pubblici 

tel

Se hai dei dubbi chiamaci. Ponici le domande che l’Aids ti pone
La Lila è presente sul territorio con le sue sedi locali. Se hai bisogno di informazioni, ascolto e orientamento ai servizi qui trovi giorno per giorno, i numeri Lila che puoi chiamare, nel rispetto dell'anonimato. 
frecciaLila Helpline

banner lilanews notizie