Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia

stop omofobiaIl 17 maggio è la giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia. Troppi sono ancora i paesi nel mondo in cui si verificano violazioni sistematiche dei diritti fondamentali delle persone lesbiche, gay, bisessuali, transessuali o intersessuali, troppi i paesi in cui sono in vigore leggi e norme che criminalizzano le persone LGBT e ne prevedono l’arresto o la condanna alla pena di morte. Segnali particolarmente gravi giungono in questi mesi dalla Cecenia, da altri stati dell’est europeo, dalla Turchia. L’omo-bis- transfobia continua a manifestarsi però anche nei contesti a noi più vicini e questo mentre restano fortissime, nel nostro paese, le resistenze a una legge contro l’omofobia. In occasione di questa giornata, la LILA torna a ribadire come le discriminazioni, i pregiudizi e lo stigma contro le persone LGBT siano state, e siano, anche le prime nemiche delle prevenzione dell’HIV. Leggi qui per saperne di più.

donna femidom 2 Salute delle donne e HIV

L’OMS ha stilato le nuove linee guida per la salute riproduttiva e sessuale e per i diritti delle donne che vivono con l’HIV.  Si tratta di un documento che raccoglie, in un unico strumento, le più recenti  raccomandazioni in materia e le buone pratiche da adottare,  in un’ottica di benessere complessivo delle donne.  Anche in Italia –è l’appello della LILA- occorre fare molto di più per la prevenzione tra la popolazione femminile e per la salute delle donne con HIV.  Leggi qui le nostre proposte, lanciate in occasione della scorsa giornata nazionale per la salute della donna.

PNAIDS 2017Arriva il Piano Nazionale di Interventi contro HIV e AIDS

Con l’invio alla Conferenza delle Regioni da parte del ministero della Salute, è finalmente pubblico Il nuovo Piano Nazionale contro HIV e AIDS. L’Italia si dota, per la prima volta nella sua storia, di uno strumento organico per il contrasto all’HIV con un progetto di tutela della salute pubblica, innovativo e scientificamente corretto, che affronta con chiarezza questioni fondamentali quali la prevenzione, l’accesso al test, la lotta allo stigma e alle discriminazioni. Per colmare il gap determinato dal grave, decennale, ritardo con cui si è giunti a questo documento, è urgente che gli interventi divengano subito operativi. “Il piano è un passo in avanti importante per il raggiungimento degli obiettivi 90-90-90 – dicono Massimo Oldrini, Presidente nazionale LILA e Maria Grazia di Benedetto, coordinamento nazionale LILA - ma la criticità è quella dei fondi che dovranno supportare i programmi indicati nel documento. Il governo si impegni a garantire le risorse necessarie”. Leggi qui per saperne di più.

test rapido2Test HIV: in diverse sedi LILA aperti i servizi per i test rapidi.
Selftest in farmacia: parlane con noi

“L’autotest per l’Hiv disponibile dallo scorso dicembre nelle farmacie italiane, può essere uno strumento efficace, e non solo un’operazione commerciale, purchè vengano attivate adeguate reti di supporto e informazione”: è quanto spiega nel suo editoriale il presidente della Lila Massimo Oldrini. Le sedi e le helpline LILA sono comunque aperte a chi non voglia eseguire il test in solitudine mentre sul nostro sito sono disponibili tutte le informazioni aggiornate. Intanto partono in diverse sedi i servizi permanenti di test rapidi per l’Hiv, dopo il record di accessi registrato in novembre e dicembre.  I servizi community-based si confermano uno strumento efficace per promuovere l’accesso al test e la consapevolezza del proprio stato sierologico. Per questo la Lila chiede alle istituzioni di sostenere questi servizi e più impegno per la promozione del test nei servizi pubblici 

tel

Se hai dei dubbi chiamaci. Ponici le domande che l’Aids ti pone
La Lila è presente sul territorio con le sue sedi locali. Se hai bisogno di informazioni, ascolto e orientamento ai servizi qui trovi giorno per giorno, i numeri Lila che puoi chiamare, nel rispetto dell'anonimato. 
frecciaLila Helpline

banner lilanews notizie