LILA Lecce per il 1° Dicembre 2014

LILA Lecce#SEGUI IL FIOCCO
Campagna urbana di sensibilizzazione & banchetto informativo diffuso
Quando: 1 dicembre 2014 – dalle 10:00 alle 14:00
Dove: Università del Salento
In collaborazione con: Ammirato Culture House e Associazioni studentesche
Si parte dallo Scipione dove attivisti e volontari con un'azione di mobilitazione urbana e virale faranno indossare metaforicamente il fiocco a diversi personaggi illustri di Lecce e provincia. Il primo "testimone" sarà Scipione Ammirato con l'allestimento del fiocco della lotta all'AIDS nella statua posta al centro dell'Ammirato Culture House sita in via di Pettorano, 3. Seguirà un banchetto informativo diffuso che vedrà protagonista l'informazione sui temi hiv/aids e la prevenzione con la distribuzione di materiale di profilassi e gadget durante la mattinata presso due poli dell'Università degli Studi del Salento (Ateneo, Di.S.Te.B.A. - Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche e Ambientali) . A promuovere informazione di pubblica utilità i volontari di LILA Lecce con i giovani delle associazioni studentesche.

PORTA UN VINILE E SUONA LA LOTTA ALL'AIDS
Aperitivo sociale
Quando: 1 dicembre 2014 – dalle 19:30
Dove: Ammirato Culture House - Via di Pettorano, 3, Lecce
In collaborazione con: Ammirato Culture House e Club dell'Ascolto
Porta un vinile e suona la lotta all'Aids. A Lecce celebreremo così il World Aids Day. Una serata tra amici passati e futuri in cui condividere un Aperitivo Sociale a suon di musica e prevenzione, ma anche un'occasione per raccogliere fondi a sostegno della lotta contro l'AIDS. Durante la serata ci sarà la proiezione di un'installazione video a tema, un mercatino con gadget solidali e distribuzione di materiale di profilassi (campagna #falloprotetto). Hanno già aderito appassionati di musica vinilica e musicisti del territorio che, idealmente, sosterranno la lotta all'AIDS portando un vinile e suonandolo. Unisciti a loro!
(Per info&prenotazioni: 345.4914896, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Fb: Lila Lecce)

SALENTO LGBT FILM FEST
Banchetto Informativo
Quando: 6 dicembre 2014 – dalle 09:30 alle 20:00
Dove: Manifatture Knos
In collaborazione con: Salento LGBT Film Fest promosso da Lea - Liberamente e Apertamente
Nel corso della partecipazione al Salento LGBT Film Fest, una rassegna cinematografica a tematica LGBT, organizzata dall'associazione LeA – Liberamente e Apertamente e in programmazione dal 6 all’8 Dicembre 2014 c/o le Manifatture Knos, i volontari di Lila Lecce saranno presenti nella mattinata e nella serata del 6 per diffondere l’informazione sui temi HIV/Aids e sensibilizzare gli intervenuti alla prevenzione, mediante la distribuzione di cartoline informative, materiale di profilassi e gadget solidali.


INCURSIONI TEATRALI RACCONTANO STORIE DI RESISTENZA QUOTIDIANA A UN VIRUS DIMENTICATO
LILA LecceQuando: 7 dicembre 2014 – dale 18:00
Dove: Piazza S.Oronzo, Lecce
In collaborazione con: Ammirato Culture House.
Alla vigilia dell'Immacolata, nella centralissima p.zza S. Oronzo, attraverso brevi incursioni teatrali, quattro attori desteranno l'attenzione dei passanti raccontando loro storie di resistenza quotidiana a un virus dimenticato, tratte da storie vere di persone sieropositive. Si faranno così testimoni con ironia e pathòs di esclusione, pregiudizio, emarginazione, ma anche attivismo su HIV/AIDS. Il fine è quello di suscitare il coinvolgimento emotivo e stimolare la sensibilizzazione dei passanti. A seguire flash-mob di allestimento di un red ribbon umano

 


IO L'11 DICEMBRE VADO A FARE IL TEST E TU, VIENI?
#seguiilfiocco, campagna di promozione del test hiv
Quando: 11 dicembre 2014
Dove: Day Hospital Malattie Infettive Lecce
In collaborazione con: Reparto Malattie Infettive di Lecce
Dopo il successo del 17 Luglio, ancora una giornata di sensibilizzazione e promozione del test HIV. Questa volta l'appuntamento è per l'11 novembre dalle 7.30 alle 13.00 presso il Day Hospital di Malattie Infettive dell'ospedale Vito Fazzi di Lecce. Ci si da appuntamento in un giorno e in un'ora precisa, quasi come fosse un flash mob in cui dalla lotta si passa a una scelta, chiara e responsabile, e poi all'azione, quella di fare il test HIV!
"Perché farlo?" Non è la domanda giusta! Piuttosto iniziamo a chiederci "Perché non farlo?".
Perché non farlo se oggi sappiamo che l'unico modo per diagnosticare l'infezione è quello di fare il test per l'HIV?
Perché non farlo se ormai è risaputo che in tanti vivono con il virus dell'HIV senza saperlo, arrivando a diagnosi tardive? Perché non farlo se sappiamo che oggi si vive e si può convivere con il virus, ma molto dipende dallo scoprirlo quanto prima? Perché non farlo se i dati ci dicono che l'80% delle nuove trasmissioni avviene per via sessuale? E non importa che tu sia omo/bi/etero sessuale, il virus può colpire chiunque abbia una vita sessualmente attiva e ha avuto anche solo un rapporto non protetto. Perché non farlo se ci saranno il counselling e i sorrisi dei volontari di LILA LECCE e degli altri promotori dell'iniziativa? Perché non farlo se saranno garantiti i criteri di anonimato, gratuità e riservatezza?
Per info: 345.4914896, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Fb: Lila Lecce


PROIEZIONE "EYES WIDE OPEN"

Partecipazione al progetto "Essere Donne", rassegna "Alice e le altre".
Quando: 13 dicembre 2014 – dalle 18:00
Dove: Cineporto Lecce
Catherine Phiri era un'infermiera malawiana di 40 anni, madre di due figli, che scoprì di essere sieropositiva a seguito della morte del marito per AIDS. Decise di uscire allo scoperto nonostante i rischi di emarginazione della sua cultura. Divenne leader rispettata e fondò nel 1994 la Salima HIV/AIDS Support Organization (SASO) dedicandosi all'assistenza a migliaia di orfani dell'AIDS, alla diffusione di informazione sul virus HIV, e alla cura di centinaia di malati terminali. Catherine continuò la sua battaglia fino all'ultimo giorno, con la stessa determinazione e lo stesso coraggio che hanno caratterizzato tutta la sua vita.