politiche sulle droghe
Parola chiave:
Totale: 56 risultati.
Tag: politiche sulle droghe
Articolo
The World Drug Perception Problem
(Droghe)

Il problema della percezione mondiale sul tema della droga: contrastare i pregiudizi sui consumatori di drogheData: report 2017Autore: Global Commission on Drug PolicyIl rapporto 2017 della Global Commission on Drug Policy “The World Drug Perception Problem” affronta la delicata questione della percezione sociale del fenomeno droga, tuttora fortemente condizionata dai pregiudizi e dalla stigmatizzazione nei confronti dei consumatori. E poiché il linguaggio veicola, e al tempo stesso indirizza l’orientamento sociale, una parte del rapporto è dedicata a come si parla e si scrive della droga: dando il suo contributo alla campagna internazionale per un “miglior linguaggio” (better language), sull’esempio della battaglia vincente a suo tempo condotta da altri gruppi stigmatizzati, come gay, lesbiche e transgender. Il report intende analizzare le più comuni percezioni e paure, metterle a confronto con argomentazioni fruibili sulle droghe e sulle persone che ne fanno uso, e fornire raccomandazioni sui cambiamenti che devono essere messi in atto per sostenere delle riforme per politiche più efficaci sulla droga

Leggi tutto...

VI Libro Bianco sulla legge sulle droghe.
(Droghe)

Data: giugno 2015Autori: La società della ragione, Forum Droghe, Antigone e CNCA, con l'adesione di CGIL, Comunità di San Benedetto al Porto, Gruppo Abele, Itaca, ITARDD, LegaCoopSociali, LILA, Magistratura Democratica e Unione delle Camere Penali Italiane.

Il VI° rapporto sulla legge sulla droga in Italia denuncia che molte persone condannate in base alla legge 49/2006 - annullata l'anno scorso dalla Consulta - sono ancora in carcere, mentre chi assume sostanze accede di rado alle misure alternative e i servizi per la riduzione del danno sono solo 185 in tutto il territorio nazionale. Il libro bianco lancia due proposte di legge che come LILA sosteniamo: la riforma della 309/90 con rafforzamento di azioni di prevenzione dell'Hiv e una nuova regolamentazione di produzione, vendita e acquisto di canapa.

Leggi tutto...

Verso l'Ungass 2016: le nuove tendenze internazionali delle politiche sulle droghe e l'azione della società civile
(Droghe)

Titolo: Towards Ungass 2016: new trends in drug policies and drug legislation in Italy and EuropeData: 13 e 14 febbraio 2015Autore: Lila

La prossima sessione speciale dell'assemblea generale Onu sulle sostanze stupefacenti prevede una riconsiderazione delle convenzioni internazionali che hanno giustificato la war on drugs a scapito della “riduzione del danno”. Un seminario organizzato da Forum Droghe ha fatto il punto sulle azioni da intraprendere, come organizzazioni della società civile, in vista dell'evento.

Leggi tutto...

V Libro Bianco sulla legge Fini-Giovanardi
(Droghe)

Data: giugno 2014Autore: La società della ragione Onlus, Forum Droghe, Antigone, CNCA, con l'adesione di CGIL, Comunità di San Benedetto al Porto, Gruppo Abele, Itaca, ITARDD, LILA Onlus, Magistratura Democratica e Unione delle Camere Penali ItalianeCon la sentenza della Corte Costituzionale del 12 febbraio 2014, la legge Fini-Giovanardi è stata abolita e si è tornati alla legge del 1990, con le modifiche introdotte nel 1993 dal referendum popolare e quelle del decreto Lorenzin.Il V Libro Bianco offre una valutazione finale sui risultati dell'inasprimento repressivo introdotto nel 2006 dall'allora governo Berlusconi. Una valutazione preziosa per pianificare una riforma organica della legislazione antidroga.

Leggi tutto...

La Riduzione del Danno in Carcere - Lo stato dell’Arte nel Mondo
(Droghe)

Data: 15 giugno 2013Autore: Lila - Alessandra Cerioli

Esperienze di policies di riduzione del danno nel mondo.Le persone detenute hanno diritto a ricevere strumenti di prevenzione pari a quelli disponibili al di fuori del carcere, ha dichiarato l'OMS nel 1993. I comportamenti a rischio di HIV in carcere sono principalmente il sesso consensuale e non consensuale e l'uso di droga per via iniettiva. La prevalenza di HIV e HCV è molto più alta nella comunità ristretta rispetto a quella esterna. Nessun paese è riuscito a risolvere il problema del consumo di stupefacenti in carcere, ma sono ancora pochi i paesi che lo ammettono e cercano di risolverlo. L' Italia è terribilmente in ritardo: serve urgentemente fornire accesso a preservativi, a siringhe sterili, al metadone in mantenimento, al test e al trattamento per HIV e HCV su base volontaria durante la custodia preventiva e la detenzione, come richiesto dal Consiglio d'Europa nel 1998.

Slide della relazione presentata a Nocera Terinese in occasione della Formazione Nazionale LILA "Riduzione del Danno alle Sbarre", dedicata alle iniziative di Harm Reduction in Carcere.

Leggi tutto...

Linee Guida internazionali ed europee per gli interventi Harm Reduction nei Sistemi Penitenziari
(Droghe)

Data: 15 giugno 2013Autore: Lella Cosmaro - LILA Milano Onlus- Steering Committee Member AIDS Action Europe - Co-chair European Union HIV/AIDS Civil Society Forum La Riduzione del Danno (Harm Reduction) è una strategia sanitaria e sociale che ha lo scopo di ridurre i danni correlati all'uso di sostanze stupefacenti. Supportata dalle più autorevoli agenzie internazionali e dalla Commissione Europea, questa strategia si è dimostrata efficace anche in carcere: i documenti ufficiali che la supportano sono riportati nella relazione.

Slide della relazione presentata a Nocera Terinese in occasione della Formazione Nazionale LILA "Riduzione del Danno alle Sbarre", dedicata alle iniziative di Harm Reduction in Carcere.

Leggi tutto...

Stato di attuazione delle raccomandazione UE sulla prevenzione e la riduzione del danno
(Droghe)

Data: maggio 2007Autore: Commissione Europea

Documento che relaziona sull'attuazione della raccomandazione del Consiglio del 18 giugno 2003 sulla prevenzione e la riduzione del danno per la salute causato da tossicodipendenza.Il documento aggiorna sullo stato di avanzamento dei progetti, legati al fenomeno droga, dell’UE con attenzione specifica per prevenzione e riduzione dei rischi.L’aggiornamento è reso obbligatorio dalla raccomandazione Catania del 2003 ed è la fase di avvicinamento agli Stati Generali antidroga di Vienna previsto per il prossimo anno.

Leggi tutto...

Relazione sull'evoluzione del fenomeno droga in Europa
(Droghe)

Data: giugno 2008Autore: Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze

Relazione annuale che l'osservatorio europeo ha diffuso in cui si analizza l'evoluzione del fenomeno droga in Europa.

Leggi tutto...

Relazione annuale al Parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in Italia
(Droghe)

Data: Relazioni AnnualiAutore: Dipartimento Politiche Antidroga

Relazioni del Dipartimento Politiche Antidroga che ogni anno vengono lette in Parlamento sullo stato delle tossicodipendenze in Italia.

Leggi tutto...

Piano d'azione dell'UE in materia di lotta contro la droga (2009-2012)
(Droghe)

Data: 2008Autore: Commissione Europea

La strategia di lotta alla droga individuata dalla Commissione europea si concentra sui due aspetti principali : la riduzione della domanda di stupefacenti e la riduzione dell'offerta, e affronta i tre temi trasversali del coordinamento, della cooperazione internazionale e delle attività di informazione, ricerca e valutazione. Per la riduzione della domanda sono proposti servizi di prevenzione, trattamento e riduzione del danno (con particolare attenzione ai gruppi vulnerabili) e prevenzione al policonsumo.

Leggi tutto...

Dichiarazione di Vienna
(Droghe)

Data: luglio 2010Autore: International Aids Society e altri esperti

La dichiarazione ufficiale della XVIII Conferenza mondiale sull’Aids (AIDS2010) è un documento scientifico che promuove l’approccio scientifico basato sull’evidenza anche nelle politiche in materia di droga. Redatta da esperti internazionali è stata promossa da alcuni dei principali organismi scientifici a livello mondiale contro l’HIV e sulle politiche sulla droga.

Leggi tutto...

War on drugs
(Droghe)

Data: giugno 2011Autore: Global Commission on Drug Policy

Il Report della Global Commission on Drug Policy chiede la fine della War on Drugs. La LILA sostiene le istanze del Report e chiede per l'Italia: diritti umani al primo posto, politiche innovative di riduzione del danno comprese le stanze per l'autosomministrazione controllata non solo di eroina, riduzione del danno anche in carcere, revisione della legge Fini-Giovanardi.

Leggi tutto...

Droghe, lettera aperta di associazioni e operatori: “dal governo inadempienze intollerabili”
(Droghe)

Data: 13 novembre 2016Autori: Associazioni del Cartello di GenovaLa lettera aperta delle associazioni del cartello di Genova al governo per denunciare la mancata presentazione al Parlamento e alle forze sociali della relazione annuale sulle droghe. Anche la Lila tra i firmatari.

Leggi tutto...

XVIII International Aids Conference Vienna 18-23 luglio 2010
(Nel mondo)

Data: 18-23 luglio 2010Autore: Lila - Alessandra Cerioli, Valentina Avon

“Rights here, right now” è stato il tema della Conferenza mondiale AIDS 2010. La Lila era a Vienna: i nostri report, l’intervista a Evan Wood, la Dichiarazione di Vienna, l’assenza del Governo italiano, i 12 miti da sfatare su HIV e consumatori per via iniettiva, le ANSA.

Leggi tutto...

Stato di attuazione delle raccomandazione UE sulla prevenzione e la riduzione del danno
(In Europa)

Data: maggio 2007Autore: Commissione Europea

Documento che relaziona sull'attuazione della raccomandazione del Consiglio del 18 giugno 2003 sulla prevenzione e la riduzione del danno per la salute causato da tossicodipendenza.Il documento aggiorna sullo stato di avanzamento dei progetti, legati al fenomeno droga, dell’UE con attenzione specifica per prevenzione e riduzione dei rischi.L’aggiornamento è reso obbligatorio dalla raccomandazione Catania del 2003 ed è la fase di avvicinamento agli Stati Generali antidroga di Vienna previsto per il prossimo anno.

Vai al documento

Relazione sull'evoluzione del fenomeno droga in Europa
(In Europa)

Data: giugno 2008Autore: Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze

Relazione annuale che l'osservatorio europeo ha diffuso in cui si analizza l'evoluzione del fenomeno droga in Europa.

Vai al documento

Comunicazione della Commissione al Consiglio e al Parlamento Europeo sulla lotta contro l’Hiv/Aids nell’UE e nei paesi vicini, 2006-2009
(In Europa)

Data: 15 dicembre 2005Autore: Commissione Europea

Documento basato sui principi e sulle priorità stabilite nel documento di lavoro della Commissione "Coordinated and integrated approach to combat HIV/AIDS within the European Union and in its neighbourhood" (Un approccio coordinato e integrato della lotta con l’HIV/AIDS nell’Unione europea e nei paesi vicini) ed espone le principali linee d’azione fino alla fine del 2009.

Leggi tutto...

CND- ONU di Vienna: sulle droghe segnali di cambiamento ma nessuna svolta contro il proibizionismo
(notizie)

Nessuna svolta antiproibizionista, nessuna rottura con il trentennio funesto della “war on drugs” ma cresce lo schieramento dei paesi propenso a voltare pagina nella gestione delle politiche sulle droghe: è la sintesi di quanto emerso nei due appuntamenti ONU svoltisi a Vienna nel Marzo scorso.

Leggi tutto...

La svolta del Canada: legalizzata la marijuana per uso ricreativo. La LILA: un colpo importante al proibizionismo.
(notizie)

Il primo ministro di Ottawa, Justin Trudeau, ha mantenuto uno degli impegni più caratterizzanti della sua campagna elettorale facendo del Canada il primo paese del G7 a legalizzare la marijuana per uso ricreativo e il secondo paese al mondo dopo l’Uruguay.

Leggi tutto...

Più repressione, servizi e ricerca al palo nel nono libro bianco sulle droghe. La delega al ministro Fontana preoccupa le associazioni.
(notizie)

L’approccio proibizionista e securitario continua condizionare pesantemente le politiche sulle droghe. Lo si evince dai dati del nono libro bianco sulle droghe promosso da Società della Ragione insieme a Forum Droghe, Antigone, CGIL, CNCA, Associazione Luca Coscioni e con l’adesione di A Buon Diritto, Arci, Comunità di San Benedetto al Porto, Funzione Pubblica CGIL, Gruppo Abele, ITARDD, LegaCoopSociali, LILA. Il rapporto è stato presentato lo scorso 26 giugno, in  occasione della Giornata internazionale contro l’abuso di droghe e il narcotraffico, nell’ambito della campagna internazionale “Support. Don’t punish”, volta a combattere la criminalizzazione delle persone che usano sostanze illegali. Il rapporto, da quasi un decennio, si caratterizza come l’analisi indipendente più completa e approfondita sugli effetti della legislazione italiana rispetto al sistema penale, ai servizi, all’intera società.

Leggi tutto...