epidemiologia
Parola chiave:
Totale: 2 risultati.
Tag: epidemiologia
Articolo
Lettera Aperta al Commissario Ricciardi dell'Istituto Superiore di Sanità
(Lila dice)

Titolo: La Lotta contro l'Aids in Italia ha bisogno di un Istituto Superiore di Sanità moderno ed efficiente. La priorità è conoscere la nostra epidemia.Data: 6 agosto 2014Autore: Arcigay, LILA, Nadir, Plus.

In occasione del riordino dell'Istituto Superiore di Sanità, Lila, Arcigay, Nadir e Plus scrivono una lettera aperta al neo commissario Ricciardi. Il tema sono i dati delle infezioni da Hiv e delle morti per Aids in Italia. I numeri forniti annualmente dal COA, il Centro Operativo Aids del Dipartimento Malattie infettive, per le associazioni non rispecchiano la realtà dell'epidemia Italiana. Al commissario si chiede di intervenire per sanare e modernizzare un dipartimento che ha un ruolo cruciale nella lotta contro l'Aids.

Segue la risposta del Commissario Ricciardi, pubblicata su Repubblica l'8 agosto 2014.

Leggi tutto...

Convegno "Qualsiasi sia il lavoro l'Hiv non conta!"
(Lila dice)

Data: Giovedì 15 maggio 2014Autori: Convegno promosso da Lila con il patrocinio di CittadinanzattivaInterventi di Alessandra Cerioli, Cristina Perone, Alessandro Gaeta, Giovanni Guaraldi, Maria Teresa Bressi, Massimo Oldrini, Roberta Di Maggio, Giancarlo Marano, Teresa Petrangolini, Donata Lenzi.

Convegno su Hiv e Diritti nel Mondo del LavoroRoma - Palazzo S. Maria in Aquiro, Senato della Repubblica.

Un convegno per discutere di Hiv e mondo del lavoro, con l'obiettivo di fare il punto sulle leggi, la realtà dei fatti e la vita dei lavoratori che vivono con l'Hiv. Con i relatori della Lila, ne hanno discusso altri rappresentanti della società civile, operatori della ricerca, dei media, e membri delle istituzioni: si è parlato di aspetti legali, clinici, sociali, politici, a partire dal caso esemplare del ministero della Difesa, che accetta solo persone "Hiv negative". Oggi, a differenza degli anni ‘90, l’Hiv fa forse meno paura ma lo stigma è ancora presente e la Lila continua a ricevere numerose segnalazioni da parte di persone che vivono con l’Hiv e che, in molti casi, denunciano discriminazioni subite nel mondo del lavoro. Accanto ad alcuni casi eclatanti di richieste di test Hiv negativo per accedere ad un bando o per ottenere un lavoro, di lavoratori e lavoratrici licenziati, trasferiti, destinati ad altre mansioni del tutto illegittimamente, c’è un sommerso molto più vasto, fatto di discriminazioni più “sottili” e nascoste che spesso vengono taciute da chi le subisce.

Leggi tutto...