persone che usano sostanze
Parola chiave:
Totale: 10 risultati.
Tag: persone che usano sostanze
Articolo
LILA Milano | DETECT-HIV
(Prevenzione)

Titolo: Detect-Hiv - Sperimentazione di interventi e strategie mirati per accompagnare al test per l’HIV soggetti appartenenti ai gruppi a più alto rischio di infezione dell’area metropolitana milaneseRealizzato da: LILA Milano ONLUSFinanziato da: Coomunity Awards 2013 di GILEADPeriodo: Ottobre 2013 – settembre 2014

Offerta attiva del test HIV in luoghi non convenzionali in ottica CBVCT (Community-Based Voluntary Counselling and Testing) e secondo il protocollo europeo HIV COBATEST a popolazioni maggiormente esposte all’HIV  (MSM, IDU e Migranti).La realizzazione del progetto DETECT-HIV ha confermato che l’offerta del test per l’HIV al di fuori dei contesti sanitari e in orari/luoghi non convenzionali è gradita sia alla popolazione generale, sia alle persone appartenenti a gruppi di pololazione ad alto rischio.Più specificamente, è stata particolarmente apprezzata la presenza della équipe formata per l’esecuzione di test rapidi salivari con colloqui di pre-post test nei contesti frequentati da tali gruppi (centri per il trattamento delle dipendenze, cliniche per i migranti, luoghi frequentati dalla comunità gay). Una percentuale elevata (36%) ha dichiarato di non aver mai fatto il test in precedenza e, in alcuni casi, durante il counseling ha spiegato di non aver mai trovato il “momento giusto” o la sufficiente motivazione per recarsi presso un centro screening. Per queste persone, l’opportunità di fare il test nel luogo frequentato abitualmente è stata determinante per compiere questo passo.

Leggi tutto...

LILA Catania | Intervento di riduzione del danno rivolto ai consumatori di sostanze tramite una unità mobile di strada
(Droghe)

Realizzato da: LILA Catania Finanziato da: Istituto Superiore di Sanità 1996; Comune di Catania 1997; Ministero Affari Sociali nel 1999 e nel 2001; nei periodi scoperti il progetto è stato autofinanziatoPeriodo: 1996 - 2007La LILA di Catania dal 1996 porta avanti un intervento di riduzione del danno (RDD) rivolto ai consumatori di sostanze (CS) che attraverso l’istituzione di un gruppo di lavoro e tramite una unità mobile di strada (UDS) raggiunge queste persone al fine di: proteggerle dal contrarre infezioni che si trasmettono tramite l’uso di siringhe sporche o l’uso di siringhe in comune (sharing); evitare, se portatori di malattie infettive, di trasmetterle; ridurre le morti per overdose; difendere i loro diritti.Modello di intervento: La strategia di RDD rivolta alle persone che fanno uso/abuso di sostanze ha come obiettivo generale quello di ridurre gli effetti negativi del consumo di droghe.Ridurre la diffusione delle malattie infettive che si trasmettono per via ematica attraverso: i) distribuzione di materiale informativo; ii) distribuzione di siringhe pulite, di acqua distillata iniettabile; iii) tamponi disinfettanti; iv) riduzione dello sharing (utilizzo in comune di siringhe); v) riduzione dell’uso di siringhe sporche.Ridurre le overdose e le morti da overdose attraverso: i) diffusione di informazioni sugli effetti delle droghe e l’utilizzo delle stesse mediante il counseling e la distribuzione di materiale informativo.Ridurre gli effetti negativi delle politiche di repressione del consumo degli stupefacenti sui consumatori, tentando, in particolare, di facilitare l’accesso ai servisi socio-sanitari attraverso: i) campagne di sensibilizzazione rivolte alle forze dell’ordine; ii) promozione del lavoro di rete; iii) empowerment (miglioramento della percezione del “sé”) dei CS in generale e dei consumatori di sostanze per via iniettiva in particolare; iv) promozione della salute come strumento “per far fronte” (copyng); v) informazioni dettagliate su come comportarsi quando si è testimoni di un overdose (First Aid).Ridurre la diffusione delle malattie a trasmissione sessuale attraverso: i) distribuzione di materiale informativo; ii) distribuzione di condom; iii) promozione di rapporti protetti.

LILA Catania | Corso di formazione su: informazione effetti delle sostanze/ prevenzione uso di sostanze rivolto a studenti scuola superiore, provincia di Catania.
(Droghe)

Realizzato da: LILA Catania Periodo: settembre 2007Nel corso, articolati in una giornata per classe, vengono trattate le seguenti tematiche: le effetti e difetti delle sostanze; uso e abuso di sostanze, i rischi ei danni legati all’uso di sostanze; percezione del rischio di contrarre infezioni tramite uso di sostanze; le infezioni a trasmissione ematica; il traffico delle sostanze; cenni sulla legalità.Strumenti: lezioni frontali, brain storming, role play e lavori di gruppo

LILA Genova | Realizzazione di un servizio di unità di Strada rivolto a persone tossicodipendenti
(Droghe)

Realizzato da: LILA Genova Finanziato da: LILA Genova con attività di autofinanziamento eccetto per i periodi: 2001/2002 (Regione Liguria), 2002/2003 (Comune di Genova), 2007/2008 (Regione Liguria)Periodo: 1995 - 2011Obiettivo principale dell’Unità di strada LILA Genova è quello di limitare i rischi di trasmissione dell’Hiv/Aids, e di altre patologie correlate, tra i soggetti tossicodipendenti attraverso una corretta informazione e la distribuzione di siringhe sterili, acqua distillata, salviettine disinfettanti, profilattici, generi di conforto. Durante l’unità di strada è possibile richiedere agli operatori interventi di counselling individuali e/o l’accompagnamento ai servizi.

LILA Cagliari | Insieme per il Futuro
(Droghe)

Realizzato da: LILA CagliariFinanziato da: Regione Sardegna - Fondo Nazionale di Intervento Lotta alla DrogaPeriodo: 2004-2005progetto destinato a giovani dai 15 ai 20 anni con interventi su assunzione di sostanze psicotrope,uso ed abuso di alcool e comportamenti sessuali a rischio. Si interviene in un’ottica di riduzione del danno qualora tali comportamenti siano gia’ in atto. Attraverso un insieme di iniziative strutturate, il progetto vuole coinvolgere il maggior numerodi giovani, nelle scuole e nei centri di aggregazione formali ed informali, in collaborazione con insegnanti ed educatori. L’aspetto innovativo del progetto si caratterizza con la formazione di un gruppo di studenti appartenenti alle prime classi delle scuole medie superiori ed un gruppo di ragazzi dei centri sociali (peer leader), che opportunamente formati si faranno promotori di iniziative mirate alla diffusione di informazioni corrette su droghe, alcool, tabacco e sesso protetto.

LILA Bari | Consolidamento e Potenziamento Agenzia Informativa Aids
(Droghe)

Realizzato da: LILA BariFinanziato da: Regione Puglia L.309/90Periodo: dicembre 2011 - dicembre 2014Il progetto si inquadra nell’ambito degli interventi atti alla PREVENZIONE PRIMARIA DELLE TOSSICODIPENDENZE E DELL’ALCOLDIPENDENZA CORRELATA. Attraverso: la produzione, la distribuzione di materiale informativo ed il potenziamento delle attività di Centro Ascolto e Biblioteca. L’AGENZIA INFORMATIVA AIDS è MIRATA ALLA PREVENZIONE PRIMARIA DELLE TOSSICODIPENDENZE E DELL’ALCOLDIPENDENZA CORRELATA CONTRO LA DIFFUSIONE DELL’INFEZIONE DEL VIRUS HIV ed è RIVOLTA A: POPOLAZIONE TOSSICODIPENDENTE SESSUALMENTE ATTIVA; POPOLAZIONE GENERALE.

LILA Bari | LSD – Osservatorio delle Tossicodipendenze
(Droghe)

Realizzato da: LILA Bari Finanziato da: Comune di Bari; Regione Puglia L.309/90 Periodo: gennaio 2007 - dicembre 2011In convenzione con il Comune di Bari relativamente al primo Piano di Zona ed in rete con altri enti del III Settore, si sta portando un contributo esperienziale rispetto alla rappresentazione sociale dominante sul fenomeno delle nuove dipendenze. Tutto ciò attraverso un’indagine conoscitiva e attività di informazione e sensibilizzazione. Il progetto vede come  destinatari giovani appartenenti alla fascia d'età tra i 14 ed i 20 anni.

LILA Como | Drop-In Notturno “In Transito”
(Droghe)

Realizzato da: LILA Como Finanziato da: Comune ComoPeriodo: febbraio 2010 - marzo 2010E’ un progetto finanziato attraverso la legge 45/90 (disposizione per il fondo nazionale di intervento per la lotta alla droga Area Riduzione del Danno).Il progetto nasce dalla considerazione che l’intervento nel territorio comporta un confronto quotidiano con situazione di disagio estremo con persone caratterizzate da storie e problemi di tossicodipendenza esclusi o autoesclusi dal giro dell'assistenza, che vivono in strada condizioni di sofferenza e malattia, con scarse capacità di esprimere richieste di aiuto.

LILA Cagliari | II progetto di intervento strutturato di prevenzione delle tossicodipendenze e realizzazione di iniziative articolate mirate alla riduzione del danno
(Relazione d'aiuto)

Realizzato da: LILA CagliariFinanziato da: Regione Sardegna - Fondo Nazionale di Intervento Lotta alla DrogaPeriodo: dicembre 2000 - dicembre 2003dall’analisi dei risultati del primo progetto strutturato di prevenzione delle tossicodipendenze conclusosi a luglio 1999 e dalle sue ricadute positive sul territorio e’ emersa l’esigenza di dare continuita’ nel tempo agli interventi di counselling e sostegno individuale e di coppia precedentemente avviati, con un ampliamento delle iniziative gia’ avviate e la promozione di strategie di riduzione del danno in stretto coordinamento con sert e ospedali della regione. Il progetto verra’ allargato ad alcuni comuni limitrofi che richiedono di usufruire diei servizi e delle iniziative promosse.

LILA Cagliari | intervento strutturato di prevenzione delle tossicodipendenze e realizzazione di iniziative articolate mirate alla riduzione del danno
(Relazione d'aiuto)

Realizzato da: LILA CagliariFinanziato da: Comune di Cagliari - Assessorato Servizi SocialiPeriodo: settembre 1998 - luglio 1999centro d’ascolto e counselling telefonico e vis a vis. Constatato che non esiste nel territorio un servizio sulle problematiche psicosociali collegate al virus dell’hiv con particolare riguardo alla popolazione tossicodipendente si ritiene indispensabile ed urgente affrontare la situazione con iniziative concrete operando nella fascia di popolazione a maggior rischio, con strumenti di informazione ed educazione alla salute, promuovendo partecipazione attiva e propositiva da parte degli utenti e loro familiari.