Comunicati Stampa 2019

Ufficio Stampa email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Tel. 348.0183527
LILA Nazionale Onlus | Lega italiana per la lotta contro l'Aids | Via Varesina 1, Como

freccia Hiv e media. Breve guida per gli operatori dell'informazione

WAD 2019: la dirompente verità di U=U

WAD 2019: la dirompente verità di U=U
LILAReport 2019: sull’HIV in Italia ancora tanto da fare

La World AIDS Day 2019, giornata mondiale del primo dicembre per la lotta all’AIDS, coincide nel nostro paese con un importante passo in avanti per la storia dell’HIV. Lo scorso 12 novembre le principali comunità scientifiche italiane di studio e ricerca sull’HIV, SIMIT e ICAR, riunite con associazioni e community, hanno finalmente riconosciuto in via ufficiale la validità del principio U=U, Undetectable=Untrasmittable, ossia non rilevabile=non trasmissibile. Si tratta della rivoluzionaria evidenza scientifica secondo la quale una persona con HIV in terapia efficace e viremia non rilevabile, non trasmette il virus. La terapia ART diviene, così, anche un potentissimo strumento di prevenzione (TasP, Treatment as Prevention).

Leggi tutto...

Giornata Mondiale contro l’AIDS - FlixBus e LILA unite per la prevenzione dell’infezione da HIV

Giornata Mondiale contro l’AIDS
FlixBus e LILA unite per la prevenzione dell’infezione da HIV
Il 1° dicembre FlixBus e LILA sensibilizzeranno i passeggeri sul tema della prevenzione attraverso la distribuzione di preservativi in alcune stazioni italiane

In occasione della Giornata Mondiale contro l’AIDS (domenica 1° dicembre 2019), FlixBus, leader europeo della mobilità in autobus operativo in oltre 500 città italiane, si allea con LILA, la Lega Italiana per la Lotta contro l’AIDS, per sensibilizzare i passeggeri sul tema della prevenzione dell’infezione da HIV.

Leggi tutto...

HIV: un cambio epocale, una questione di diritti umani

AnlaidsArcigayArcobalenoASACICACNCALILACDCPMarioMieliNadirNPSPlusRagazziPanchina

HIV: un cambio epocale, una questione di diritti umani
U=Uundetectable = untrasmittable U=U NON rilevabile = NONtrasmissibile

Lo scorso 12 novembre si è tenuta a Roma presso il Ministero della Salute la “Consensus Conference Italiana su UequalsU”. L’incontro è stato promosso da SIMIT (Società di Malattie Infettive e Tropicali) e ICAR (Italian Conference on Aids and antiviral Research) e dalle associazioni di lotta all’HIV per lanciare un documento di consenso nazionale sulla validità del concetto che una persona HIV positiva interapia da almeno sei mesi e con carica virale non rilevabile, non può infettare il/la proprio/a partner.

Leggi tutto...

Test Now! Ecco la testing week d’autunno per HIV ed epatiti virali.

Testing Week 2019Test Now!
Ecco la testing week d’autunno per HIV ed epatiti virali.
Sedi LILA aperte per i test rapidi.

Dal 22 al 29 novembre torna la European Testing Week, la settimana del test per la diagnosi di HIV ed epatiti, secondo appuntamento del 2019 il cui slogan è Test, Treat, Prevent: testa, cura, previeni. Promossa da Eurotest, la Testing week, giunta alla sua settima edizione, è una delle più grandi mobilitazioni europee e mondiali per la salute pubblica: lo scorso anno ha visto l’adesione di oltre 700 realtà di quarantanove paesi tra ONG, servizi, istituzioni pubbliche e private, con migliaia di persone rese finalmente consapevoli del proprio stato di salute.

Leggi tutto...

Solidarietà della LILA agli ospiti HIV della casa alloggio di Bitonto: Basta discriminazioni, basta istituzioni inermi.

Solidarietà della LILA agli ospiti HIV della casa alloggio di Bitonto:
Basta discriminazioni, basta istituzioni inermi.

I vestiti usati dei migranti che trasmettono l’HIV, il caso di un uomo HIV positivo arrestato per ordine della Procura di Bari su presupposti illegittimi, la professoressa di biologia che sostiene che l’AIDS si trasmetta con rapporti omossessuali e ora, anche gli ospiti di una casa alloggio pugliese per persone con HIV respinti da uno stabilimento balneare: in quest’ultimo anno è davvero successo di tutto sul fronte delle discriminazioni nei confronti delle persone con HIV. È il segno di un preoccupante peggioramento del clima culturale complessivo, frutto, certamente, anche della generale mancanza di conoscenze scientificamente corrette. Le responsabilità di questa involuzione sono da ricercare a tanti livelli, in primis nella colpevole latitanza delle istituzioni.

Leggi tutto...

Elezioni europee del 26 maggio 2019 - Ecco i candidati e le candidate al Parlamento europeo che aderiscono all’appello “Per un'Europa della Salute"

Elezioni europee del 26 maggio 2019
Ecco i candidati e le candidate che aderiscono all’appello
“Per un'Europa della Salute", promosso da 47 ONG, tra cui la LILA.

#EUR4health

L’HIV e le epatiti virali restano per l’Europa una grande sfida di salute pubblica. Le nuove diagnosi da HIV sono state, nel nostro continente, oltre 160mila nel solo 2017. Ancor più sottovalutata è l’epatite C che colpisce almeno quattordici milioni di cittadini europei e le cui conseguenze provocano ogni anno oltre 112mila morti, nonostante esistano farmaci in grado di guarirla completamente.

Per questo 47 organizzazioni della società civile europea, tra cui la LILA, in vista del voto del prossimo 26 maggio, hanno lanciato un appello al futuro Parlamento europeo e ai futuri parlamentari affinché l’UE, con gli altri paesi dell’area, assuma un ruolo determinante nella riposta a queste epidemie.

La priorità è debellarle entro il 2030, come indicato dagli obiettivi ONU per uno sviluppo sostenibile.

Leggi tutto...

A primavera fiorisce l’offerta di test: dal 17 al 24 maggio torna la Spring European Testing week per HIV ed epatiti.

A primavera fiorisce l’offerta di test: dal 17 al 24 maggio torna la Spring European Testing week per HIV ed epatiti.
L’impegno della Lila.

Torna in tutta Europa la settimana dei test per HIV ed epatiti virali che nel 2018 ha visto l’adesione di oltre 700 organizzazioni, tra servizi pubblici, privati e ONG in ben 53 diversi paesi. Anche per questa grande mobilitazione di primavera gli obiettivi sono gli stessi: contrastare il sommerso, far conoscere i vantaggi di una diagnosi precoce, sensibilizzare i governi a compiere il massimo sforzo per implementare e rendere accessibili i servizi di testing. Conoscere il proprio stato sierologico, sapere se si è contratto l’HIV o le epatiti B e C, patologie che, spesso, si presentano in associazione, è fondamentale per accedere tempestivamente ai trattamenti in grado di preservare la salute dei singoli e della collettività.

Leggi tutto...

A Europe for Health - Per un'Europa della salute

A Europe for Health - Per un'Europa della salute
#EUR4health

47 organizzazioni, tra cui la LILA, chiedono impegni concreti ai futuri membri del Parlamento europeo

Le infezioni virali non conoscono confini. In Europa l'epidemia di HIV è ancora molto attiva e il virus dell'epatite C sta dilagando, è tempo, perciò, che l'Unione Europea, con gli Stati membri e gli altri paesi dell’area, assumano un ruolo di primo piano nell'organizzare una risposta coordinata ed efficace in tutta l'area coinvolgendo le parti interessate: la società civile, i servizi di assistenza sanitaria e i responsabili politici.
Insieme alla piattaforma europea di Coalition PLUS e alle altre organizzazioni firmatarie, la LILA chiede ai futuri membri del Parlamento europeo di costruire un'Europa della salute, senza AIDS né epatite entro il 2030.

Leggi tutto...

Minorenni e HIV/IST.

La Lila: “Bene l’annuncio della Ministra Grillo. Ora subito le norme per consentire i test senza l’autorizzazione dei genitori. Salviamo la salute dei ragazzi e delle ragazze!”

Dalla Ministra della Salute Giulia Grillo giungono aperture importanti alla possibilità per i minorenni di eseguire i test per l’HIV e per altre IST (Infezioni sessualmente trasmissibili) senza il consenso dei genitori o del tutore legale. In una nota diffusa nei giorni scorsi, Grillo ha, infatti, annunciato, l’intenzione di varare un provvedimento normativo volto a rimuovere una tra le barriere più intollerabili e pericolose per quanto riguarda la diagnosi precoce dell’infezione, avendo ricevuto in merito anche il parere positivo della Garante per l’Infanzia e l’adolescenza, Filomena Grillo

Leggi tutto...