Norme di viaggio e di soggiorno per le persone con HIV

mondo viaggi sss

Data: 2017
Autore:
LILA

Norme di ingresso e di soggiorno per le persone con Hiv, relative sia a soggiorni turistici che a soggiorni prolungati per studio o lavoro.

I paesi che possono essere visitati in totale sicurezza dalle persone con HIV sono tanti ma è sempre bene pianificare il proprio viaggio adottando alcune precauzioni e informarsi al meglio su procedure d’ingresso, leggi vigenti, condizioni soci-ambientali dei paesi di destinazione. Alcune decine di paesi prevedono infatti ancora restrizioni per l’ingresso delle persone con HIV entro i propri confini nazionali. Si tratta di una grave violazione del diritto alla mobilità, sanzionata anche dall’ONU e dalle altre agenzie internazionali.

Negli anni il numero di paesi che hanno deciso di mantenere questo tipo di leggi discriminatorie è diminuito ma divieti e barriere inaccettabili continuano purtroppo a sopravvivere in diverse regioni del globo. La tipologia di divieti e barriere è variabile: alcuni Stati vietano gli ingressi per periodi superiori ai tre mesi, altri prevedono un totale divieto anche per periodi brevi, altri ancora possono richiedere un test per l’HIV a fronte del rilascio di visti di studio o lavoro o sottoporvi questionari d’ingresso alle dogane con specifiche domande sul vostro stato di salute e dunque sul vostro stato sierologico. La positività all’HIV può essere motivo in questi territori di rigetto delle richieste di visto, di respingimento all’ingresso o di espulsione dal paese stesso. Nei confronti dei cittadini europei e occidentali che si muovono per turismo, i controlli e le limitazioni sono, generalmente, meno severi. Più complicato potrebbe rivelarsi invece ottenere, negli Stati in questione, permessi di studio o lavoro. Non possiamo, purtroppo, indicarvi nessuna via legale per aggirare eventuali controlli o barriere ma solo suggerirvi i comportamenti di viaggio più sicuri adottati da altre persone con HIV nelle medesime situazioni. In caso di problemi non esitate a prendere contatto con i nostri uffici diplomatici locali. Sappiate inoltre che la LILA è sempre pronta a darvi sostegno qualora doveste trovarvi in difficoltà.

Qui sotto alcuni documenti utili con informazioni specifiche e/o generali.