trattamento come prevenzione (TasP)
Parola chiave:
Totale: 32 risultati.
Tag: trattamento come prevenzione (TasP)
Articolo
HivQuiz
(InfoAids)

Cerchi informazioni su Hiv e Aids e non sai da dove cominciare?Pensi di saperne ma provi anche un senso di confusione e insicurezza?Vuoi sapere se le tue informazioni sono valide e aggiornate?Allora puoi cominciare da qui: abbiamo raccolto in un Quiz 19 domande sulle informazioni chiave che occorre avere su Hiv e Aids. Mettiti alla prova, e dopo ogni domanda avrai la risposta esatta. Così potrai verificare le tue conoscenze ma anche toglierti dubbi e incertezze.Informati, ci aiuterai ad informare.

Leggi tutto...

Trasmissione e prevenzione dell’Hiv
(InfoAids)

Le informazioni su come prevenire l'infezione da Hiv sono ormai note da tempo, ma c'è ancora tanta confusione. Molti non se ne preoccupano affatto, credendo ancora che l'Hiv riguardi solo alcune persone (tossicodipendenti, omosessuali, prostitute), le loro scelte e i loro stili di vita. Altri ne sono terrorizzati in modo eccessivo e ingiustificato. In entrambi i casi la percezione del rischio è condizionata da stereotipi e pregiudizi diffusi e radicati che portano a rimuovere il problema o a ingigantirlo.

Leggi tutto...

Esito positivo: che fare?
(Vivere con l'Hiv)

La nostra esperienza di persone con Hiv può esserti di aiuto.Se hai fatto il test e ti hanno comunicato un esito positivo, sicuramente ti sentirai sconvolto o sconvolta. Anche quando è successo a noi, la nostra prima reazione è stata soltanto un pensiero: "È tutto finito!". Ma in seguito abbiamo capito che aver contratto l'Hiv non costituisce una condanna a morte. Come te, e come altre persone prima di noi, abbiamo attraversato questa esperienza vivendo momenti di sconforto. Ma ormai da molti anni sappiamo che è possibile convivere insieme al virus.

Leggi tutto...

La Terapia anti-Hiv
(Vivere con l'Hiv)

L’introduzione delle terapie antiretrovirali nel 1996 ha rappresentato una svolta nella storia dell’Hiv, determinando l’immediato crollo delle diagnosi di Aids e della mortalità. Da allora sono stati sviluppati molti nuovi farmaci, meno tossici e meno intrusivi, che hanno migliorato la qualità della vita delle persone con Hiv e reso l'aspettativa di vita paragonabile a quella della popolazione generale. Nonostante non esistano ancora dei farmaci in grado di eliminare l’Hiv dall’organismo, l’infezione opportunamente trattata è oggi considerata un’infezione cronica, che lascia spazio a progetti di vita personali, lavorativi e familiari, compreso quello di diventare genitori.Oltre a sostenere lo stato di salute, le terapie sono in grado di diminuire la capacità infettiva dell'Hiv riducendo significativamente il rischio di trasmettere il virus ad altre persone. Questo aspetto della terapia ha una ricaduta positiva sia per le persone con Hiv che per la collettività, contribuendo in modo sostanziale al contenimento dell’epidemia.

Leggi tutto...

Hiv e genitorialità
(Vivere con l'Hiv)
Dal concepimento alla maternità

L’avvento delle terapie antiretrovirali (nel 1996) ha determinato l’immediato crollo delle diagnosi di Aids e della mortalità, restituendo alle persone con Hiv un’aspettativa di vita paragonabile a quella della popolazione generale. L’infezione da Hiv, opportunamente trattata, è oggi considerata un’infezione cronica che lascia spazio a progetti di vita personali, lavorativi e familiari, compreso quello di diventare genitori. Dal 2008, la ricerca scientifica ha inoltre dimostrato l'efficacia di queste terapie nel ridurre significativamente il rischio di trasmissione dell’Hiv anche attraverso i rapporti sessuali. Questo aspetto della terapia, purtroppo ancora poco conosciuto, offre quindi nuove opportunità alle persone con Hiv che desiderano diventare genitori.

Leggi tutto...

HIV/AIDS: quanti errori e orrori di stampa! Un danno enorme per la prevenzione e per la dignità delle persone. Parliamo civilmente.
(Comunicati Stampa 2017)

Ci risiamo. L’avvio del processo a Valentino T, la presunta sieropositività all’HIV di uno degli autori del delitto Varani, il caso Iene/Unar, hanno dato libero sfogo, su numerose testate italiane, scandalistiche e non, ad una terminologia offensiva, discriminatoria, omofoba, ad una sequela di pregiudizi e narrazioni scientificamente sbagliate sull’HIV/AIDS che, travalicando i singoli, drammatici, casi di cronaca, ci riportano ad un clima da caccia alle streghe degno degli anni ’80. Stupisce inoltre con quanta noncuranza siano resi pubblici i dati sensibili sulla salute di talune persone, sia pure accusate di gravi crimini.

Leggi tutto...

Gli auguri della LILA per San Valentino con le regole del sesso sicuro. Urgenti nuove politiche di prevenzione: insufficiente in Italia il ricorso al profilattico.
(Comunicati Stampa 2017)

A tutti gli amanti, in occasione di San Valentino gli auguri della LILA ed un regalo speciale: ricordare come le regole del Safer sex e della prevenzione siano poche e molto semplici da osservare, a partire dall’utilizzo del profilattico. Proteggerci e proteggere chi amiamo dall’HIV e da altre malattie sessualmente trasmissibili è un gesto di responsabilità e attenzione che non limita in alcun modo il piacere e la spontaneità. Sul nostro sito tutte le regole del sesso sicuro.

Leggi tutto...

Inizia la “European HIV-Hepatitis Testing Week 2016”: nelle sedi della Lila, test rapidi e gratuiti per l’Hiv, un’iniziativa unica sul fronte della prevenzione.
(Comunicati Stampa 2016)

Da oggi al 25 novembre si svolge in tutta Europa “la settimana del test” una grande mobilitazione per promuovere l’accesso facilitato ai test dell’Hiv e dell’epatite e la consapevolezza del proprio stato sierologico tra la popolazione.La Lila, Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids, anche in vista del World Aids Day del primo dicembre, aderisce all’iniziativa offrendo test rapidi per l’Hiv in forma anonima e gratuita in nove delle proprie sedi: Bari, Cagliari, Catania, Como, Lecce, Milano, Piemonte, Toscana, Trentino. A chiunque vorrà accedere al servizio saranno proposti colloqui di supporto e orientamento su tutti i temi concernenti l’Hiv e Hcv: prevenzione, salute, diritti, nonché un eventuale accesso “facilitato” ai centri clinici qualora necessario.

Leggi tutto...

Hiv e Genitorialità: le esperienze dei pazienti
(Lila dice)

Titolo: Patients' experiences about Hiv and ParenthoodData: maggio 2015Autore: Patrizia Perone

Il 18 maggio, in occasione di ICAR 2015 (Italian Conference on Aids and Retroviruses), LILA è stata invitata a partecipare al Symposium "New Challenges in Reproduction" con un intervento dal titolo "Patients' experiences". Il nostro contributo si è basato sui racconti e i vissuti delle persone con Hiv, o con partner Hiv positivi, che si confrontano sui temi della genitorialità attraverso LilaChat, il forum on-line della Lila dedicato allo scambio di informazioni ed esperienze sull'Hiv.

Leggi tutto...

QuestionAids - i primi dati.
(Lila dice)

Titolo: Indagine su conoscenze e comportamenti in materia di HIV/AIDSData: 26 novembre 2014Autore: Cerioli A., Cosmaro L., Oldrini M., Perone P., Pietrantoni L., Prati G., Scudiero D., Zani B.Dal 17 febbraio all'8 agosto 2014, la LILA ha messo in rete un questionario al fine di indagare le conoscenze, gli atteggiamenti e le rappresentazioni rispetto alla percezione del rischio della trasmissione dell'HIV nella popolazione generale, nonché l'analisi dei loro comportamenti sessuali e precauzionali.

Leggi tutto...

Can we remove the purple halo? Infectivity issues implications from PLHIV perspective - Possiamo rimuovere l'alone Viola: il rischio infettivo le sue implicazioni nella prospettiva delle persone con Hiv
(Lila dice)

Data: 13 maggio 2013 - Torino, ICAR 2013Autore: LILA - Alessandra CerioliNel Workshop "TREATMENT AND PREVENTION: WHICH IMPLICATIONS" è stato affrontato il tema del infettività e della paura del contagio oggi, a più di 30 anni dalla comparsa dell'Hiv.

Leggi tutto...

‘Undetectable Equals Untransmittable’ (U=U) Consensus Statement
(Prevenzione)

Data: 26 febbraio 2017Autore: Prevention Access Campaign

Lila firma il consensus statement U = U, Undetectable = Untransmittable, risk of sexual Transmission of HIV from a person living with Hiv who has an undetectable viral Load, di Prevention Access Campaign

L’evidenza scientifica è chiara, le persone che vivono con l’HIV in terapia antiretrovirale e hanno una carica virale non rilevabile da almeno sei mesi, non trasmettono il virus dell’HIV ai loro e alle loro partners. La dichiarazione ricorda che non tutte le persone che vivono con l’HIV nel mondo riescono ad avere accesso ai farmaci,  che alcune scelgono di non essere trattate e che altre non sono pronte ad iniziare il trattamento. Non sentirsi potenzialmente un pericolo per gli altri potrebbe essere un motivo di per iniziare e aderire alla cura e può contrastare lo stigma verso l’infezione da Hiv.

Leggi tutto...

HIV-1 Transmission During Recent Infection and During Treatment Interruptions as Major Drivers of New Infections in the Swiss HIV Cohort Study
(Prevenzione)

Data: 19 settembre 2015Autori: Alex Marzel, Mohaned Shilaih, Wan-Lin Yang, Jürg Böni, Sabine Yerly, Thomas Klimkait, Vincent Aubert, Dominique L. Braun, Alexandra Calmy, Hansjakob Furrer, Matthias Cavassini, Manuel Battegay, Pietro L. Vernazza, Enos Bernasconi, Huldrych F. Günthard, Roger D. Kouyos and the Swiss HIV Cohort Study.

L'articolo "HIV-1 transmission during recent infection and during treatment interruptions as major drivers of new infections in the Swiss Hiv Cohort Study" pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseases (Oxford Journals) illustra lo studio condotto dall'università di Zurigo sulla corte svizzera (18.572 pazienti) secondo cui circa il 50% della trasmissione dell'HIV (tra 41% e 56%) avviene da persone che sono in infezione recente (1 anno). Almeno il 14% delle trasmissioni da chi è in infezione cronica avviene invece da persone che per qualche motivo interrompono la terapia antiretrovirale.

Leggi tutto...

Community consensus statement on the use of antiretroviral therapy in preventing HIV transmission
(Prevenzione)

Data: giugno 2013Autore: NAM Aidsmap ed EATGA giugno 2013 NAM ed EATG,  hanno promosso una consultazione internazionale alla quale hanno partecipato anche associazioni italiane, tra cui LILA Onlus, che ha prodotto una "Dichiarazione di Consenso sull'impiego della terapia antiretrovirale come strumento di prevenzione della trasmissione dell'HIV", che oggi è disponibile per essere condivisa e sottoscritta sul sito www.hivt4p.org.

Leggi tutto...

UK guideline for the use of post-exposure prophylaxis for HIV following sexual exposure (PEPSE) - Linee guida per l'uso della profilassi post esposizione a seguito di esposizione per via sessuale all'Hiv.
(Prevenzione)

Data: 2011Autori: BHIVA (British HIV Association)I principi dello "Swiss Statement" ed i dati fin qui disponibili sul rapporto tra viremia e trasmissione sessuale dell'HIV sono la base della revisione delle linee guida per la PPE post-esposizione sessuale emanate dalla British Association for Sexual Health and HIV: in caso di fonte con viremia non rilevabile la PPE è "raccomandata" solo in seguito a rapporto anale recettivo e "non raccomandata" per altre modalità di esposizione sessuale .

Leggi tutto...

Terapia e trasmissione dell’Hiv: 2 temi collegati
(Prevenzione)

Data: Giugno 2009Autore: Position Paper di LILA e NADIR

Position Paper comune di Lila e Nadir affinché oggi si ridefiniscano le condizioni del rischio di trasmissione del virus HIV e si sappia quali sono i comportamenti sessuali sufficientementeprotetti per migliorare la qualità della vita delle persone che vivono con HIV e delle coppie sierodiscordanti.

Leggi tutto...

Comunicazione della Commissione Federale Svizzera per i problemi legati all’Aids (CFA)
(Prevenzione)

Data: luglio/agosto 2008Autore: P. Vernazza, B. Hirschel, E. Bernasconi, M. Flepp

La comunicazione, chiara e sintetica, spiega come le persone sieropositive, non affette da altre malattie sessualmente trasmissibili e sottoposte ad ART efficace, non trasmettono l’infezione da HIV per via sessuale. Questo non modifica le strategie di prevenzione generali, ma permette una migliore qualità della vita per le coppie siero discordanti e assume anche una rilevanza giurisprudenziale.

Leggi tutto...

Rapporto Osmed: diminuisce la spesa in farmaci anti Hiv
(Trattamenti)

Data: luglio 2015Titolo: L'uso dei farmaci in Italia - Rapporto OsMed 2014Autori: AIFA - Agenzia Italiana del Farmaco

Secondo l'edizione 2014 del dossier dell'Osservatorio Nazionale sull'impiego dei Medicinali in Italia, la spesa per i farmaci per il trattamento delle infezioni da Hiv è in diminuzione. Un'opportunità per ottenere terapie innovative contro il virus e un maggior utilizzo della TasP.

Leggi tutto...

Fondo globale: servono più fondi per la fine dell'Aids entro il 2030
(Nel mondo)

8.1 milioni di persone trattate con farmaci antiretrovirali e un tasso di diffusione dell'Hiv ridotto del 47%: sono i risultati della lotta al virus raccontati nell'ultimo report dell'organizzazione che inizia a dicembre il processo di rifinanziamento per il triennio 2017-2019.

Leggi tutto...

IAS 2015 - Secondo Bollettino
(IAS 2015)

LILA Onlus - Lega Italiana per la Lotta contro l'Aids, in collaborazione con NAM, è lieta di fornirti la copertura scientifica ufficiale on-line della VIII Conferenza su Patogenesi, Trattamento e Prevenzione dell'HIV organizzata dall'International AIDS Society (IAS 2015), che si terrà a Vancouver, in Canada, dal 19 all 22 luglio 2015.

Leggi tutto...