ECDC
Parola chiave:
Totale: 11 risultati.
Tag: ECDC
Articolo
Allerta sul Rischio di Meningite in Maschi che fanno Sesso con Maschi (MSM) - Agosto 2013
(Prevenzione)

Il 25 giugno 2013, la Germania ha segnalato tre casi di malattia meningococcica invasiva causati da un unico ceppo di N. meningitidis sierogruppo C. Il 26 giugno altri casi causati dallo stesso ceppo patogeno sono stati segnalati dal Belgio (un caso) e dalla Francia (tre casi). Tutti i casi si sono verificati tra Maschi che hanno fatto Sesso con Maschi (MSM). Tre cluster simili sono stati riportati in passato in Canada e negli Stati Uniti.A seguito di queste segnalazioni ECDC (www.ecdc.europa.eu) ha diffuso una allerta rapida che:

Informa sulla presenza di cluster di malattia meningococcica invasiva tra MSM in centri metropolitani europei causati da un ceppo che è stato associato ad un focolaio di simile con un alto tasso di mortalità a New York indica un aumento del rischio di Meningite tra MSM in Europa. Allerta che viaggi e contatti internazionali, tra cui il contatto sessuale con partner stranieri, anche nel contesto di Gay Pride e di altri festival, possono essere fattori che facilitano la diffusione della malattia tra i maschi omosessuali. Informa che sono necessari ulteriori studi microbiologici per fornire la prova di laboratorio di trasmissione diretta o indiretta tra i casi europei, così come tra i casi europei e statunitensi. Allerta per aumentare la consapevolezza tra gli MSM, attraverso l'uso dei social media e delle community, così come tra gli operatori sanitari. Essenziale per la prevenzione e l'identificazione precoce di ulteriori casi. Informa che la vaccinazione con il vaccino meningococcico coniugato contro il sierogruppo C costituisce un intervento di prevenzione efficace, e gli Stati membri dovrebbero considerare la vaccinazione come mezzo di controllo dei focolai in cui vengono identificati i cluster in specifiche popolazioni bersaglio.

Leggi tutto...

Dati aggiornati Hiv/Aids in Europa
(Hiv e dati)

Data: Dicembre 2016Autore: ECDC

Secondo il rapporto “Hiv/Aids surveillance in Europe 2015” - pubblicato a dicembre 2016 dall’ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control) e dall’Ufficio europeo dell’Oms - nel 2015, 50 dei 53 Paesi della Regione europea dell'Oms (i dati non sono disponibili per Bosnia Erzegovina, Turkmenistan e Uzbekistan) hanno segnalato 153.407 nuove diagnosi di Hiv.Il 79% delle nuove diagnosi è stato segnalato nei Paesi dell’Est (121.088), il 18% nei Paesi dell’Ovest (27.022) e il 3% negli Stati centrali (5.297).

Leggi tutto...

Conferenza ministeriale "La lotta all’HIV/AIDS dieci anni dopo la Dichiarazione di Dublino" - Presentazioni
(In Europa)

Titolo: Fight against HIV/AIDS ten years after the Dublin Declaration: Leaving no One Behind – Ending AIDS in EuropeData: 27 e 28 novembre 2014Autore: vari

"Fighting against HIV/AIDS ten years after the Dublin Declaration: Leaving No One Behind–Ending AIDS in Europe" è il titolo della conferenza ministeriale organizzata congiuntamente dal Ministero della Salute italiano, la Commissione Europea, l'Uffico Regionale per l'Europa dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il Centro Europeo per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie (ECDC) ed il Programma Congiunto delle Nazioni Unite su Hiv/AIDS (UNAIDS), insieme alle delegazioni dei Paesi membri dell'Unione Europea e degli stati confinanti, tenutasi a Roma il 27 e 28 novembre 2014.

Leggi tutto...

La lotta all’HIV/AIDS dieci anni dopo la Dichiarazione di Dublino - Conferenza Ministeriale
(In Europa)

Titolo: Fight against HIV/AIDS ten years after the Dublin Declaration: Leaving no One Behind – Ending AIDS in EuropeData: 27 e 28 novembre 2014Autore: NAM - Traduzione italiana a cura di LILA Onlus

LILA Onlus in collaborazione con NAM, è lieta di fornirti la copertura ufficiale on-line della Conferenza Ministeriale tenutasi a Roma il 27 e 28 novembre 2014, in occasione del semestre di Presidenza italiana del Consiglio dell'Unione Europea. La Conferenza Ministeriale è organizzata congiuntamente dal Ministero della Salute italiano, la Commissione Europea, l'Uffico Regionale per l'Europa dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, il Centro Europeo per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie (ECDC) ed il Programma Congiunto delle Nazioni Unite su Hiv/AIDS (UNAIDS), insieme alle delegazioni dei Paesi membri dell'Unione Europea e degli stati confinanti.

Leggi tutto...

Hiv/Aids Action plan in EU and neighbouring countries for 2014-2016
(In Europa)

Data: 14 marzo 2014Autore: Commissione Europea

Il nuovo Action Plan si concentra maggiormente sul mantenimento dell'Hiv/Aids in cima all'agenda politica, sul contrasto dello stigma e della discriminazione e sul garantire un migliore accesso al test volontario.Le azioni di prevenzione e sensibilizzazione sull'Hiv, al fine di contrastare i comportamenti a rischio, così come il trattamento precoce e la terapia, rimangono una priorità, così come le strategie e le misure che si focalizzano sui gruppi prioritari, come gli uomini che fanno sesso con altri uomini e le persone che fanno uso di droghe per via iniettiva.

Leggi tutto...

Dichiarazione di Dublino
(In Europa)

Data: 24 febbraio 2004 + 2010Autore: Governo irlandese durante il semestre di presidenza europea del 2004 www.eu2004.ie; ECDC, European Centre for Disease Prevention and Control www.ecdc.europa.eu

Documento sulle politiche di lotta all'AIDS a cura della Presidenza UE irlandese. Implementazione successiva (2010) da parte dell’ECDC e grazie al contributo di 49 paesi, su come la Dichiarazione è stata recepita e applicata.

Leggi tutto...

LILA | Testing Week 2016
(Archivio)

Dal 18 al 25 novembre la testing week europea dedicata ad Hiv ed epatiti. Sedi Lila in campo con test rapidi anonimi e gratuiti.Vieni a trovarci, sappiamo come accoglierti.

Le intense settimane che ci porteranno al primo dicembre si aprono con la “European HIV-Hepatitis Testing Week 2016”, uno dei più importanti eventi mondiali sul fronte della prevenzione dell’Hiv/Aids e delle epatiti, promosso da “HIV in Europe” Titolo di questa edizione, la quarta, “Test. Treat. Prevent”: test, terapia, prevenzione, tre azioni fondamentali per imprimere una svolta definitiva nell’azione di contenimento di questi virus. Promuovere la consapevolezza del proprio stato sierologico, anche tra coloro che, per vari motivi non si rivolgerebbero a strutture tradizionali, è dunque il primo, indispensabile, passo per garantire un tempestivo accesso alle terapie e dunque anche una maggiore efficacia preventiva (TasP)

Leggi tutto...

Epatite A: in Italia forte incremento dei casi. Vaccino e comportamenti sicuri per difendersi. Sulla prevenzione in ritardo le autorità sanitarie
(notizie)

Nel corso degli ultimi dieci mesi in Italia si è registrato un aumento significativo dei casi di epatite A (HAV). Il SEIEVA, Sistema Epidemiologico Integrato dell’Epatite Virale Acuta, ha rilevato, nel periodo agosto 2016-marzo 2017, più di 1000 casi, un numero di quasi cinque volte maggiore rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

L’età media delle persone che hanno contratto il virus è di trentacinque anni e l’86% circa dei casi è di sesso maschile. Tra gli uomini la maggioranza dichiara di aver avuto rapporti sessuali con altri uomini (MSM). Tale incremento di infezioni si va manifestando dal febbraio 2016, anche in altri dodici paesi europei con tre diversi cluster d’infezione, come segnalato da ECDC nel Rapid Risk Assessment del 23 febbraio scorso.

Leggi tutto...

Leaving No One Behind
(notizie)

L'andamento dell'epidemia nei 53 paesi della regione Europea e dell'Asia Centrale, è stato presentato a Roma il 27 e 28 novembre durante la conferenza "Fight against HIV/AIDS ten years after the Dublin Declaration: Leaving no One Behind – Ending AIDS in Europe". L'ECDC ha illustrato quale è stata la risposta dei governi dal 2004, anno nel quale è stata adottata la Dichiarazione di Dublino, a oggi.

 

Leggi tutto...

L'Europa lotta contro l'Hiv
(notizie)

Appuntamenti europei per un grande tema: diritti umani e persone che vivono con l'Hiv. Il primo si è tenuto a Bruxelles, alla Commissione Europea, in questi giorni: "Right to health, right to life - High Level Meeting on HIV and Human Rights in the European Union and its neighbouring countries", organizzato da Commissione Europea e UNAIDS, con la partecipazione della community, impegnata nel chiedere il rinnovo dell'impegno europeo sulle politiche di contrasto a Hiv e Aids, in vista della scadenza del piano europeo 2009-2013. Report e impegni futuri.

Leggi tutto...

Pubblicato da ECDC il report 2016, monitoraggio sull’applicazione della Dublin Declaration.
(prima pagina)

ECDC ha divulgato lo scorso febbraio, in occasione  della conferenza HepHIV 2017 svoltasi a Malta, il report 2016 sull’applicazione della Dublin Declaration, un documento che, con cadenza biennale, monitora l’applicazione della stessa Convenzione e fa il punto sui progressi compiuti nel contrasto all’HIV/AIDS  nei  trentuno paesi dell’Unione europea e della SEE (Spazio Economico Europeo).  Il rapporto è articolato in diverse sezioni: uno “Special report” dal titolo “The status of the HIV response in the European Union/European Economic Area, 2016”, contenete una panoramica della situazione generale in Europa, dei temi emergenti e delle risposte in atto, e cinque report tematici: “Continuum of HIV care”, “HIV and treatment”, “HIV testing”, “HIV and migrants”, “HIV and men who have sex with men”. A completare il rapporto, un compendio, un evidence brief,  sulla PrEP: “Pre-exposure prophylaxis for HIV in Europe”.Base importante del documento è l’ampio questionario somministrato lo scorso anno da ECDC sull’applicazione della dichiarazione di Dublino. La struttura del questionario è stata riorganizzata in modo da evidenziare le strategie dei vari paesi su alcuni aspetti centrali del contrasto al virus: prevenzione, test, trattamenti terapeutici, mantenimento in cura, informazioni strategiche.

Leggi tutto...