diritti
Parola chiave:
Totale: 7 risultati.
Tag: diritti
Articolo
LILA Trentino | In Doors
(Prostituzione)

Realizzato da: LILA TrentinoFinanziato da: dal 2005 al 2012: Comune di Trento; Comune di Rovereto; Provincia Autonoma di Trento; nel 2013 e 2014: Provincia Autonoma di Trento.Periodo: 2005-2012 e 2013-2014In Doors: Prostituzione in appartamento e nei locali: riduzione del danno, informazione sui diritti e sulla salute, prevenzione sanitaria, accompagnamento invii ai serviziMotivazioni: adeguamento dell'intervento alle caratteristiche della realtà attuale della prostituzione. Obiettivi: stabilire un contatto; instaurare un rapporto di fiducia; recepire bisogni; informare su temi sanitari e altri; consolidare comportamenti sessuali sicuri; facilitare l’accesso ai servizi sanitari e sociali; produrre un quadro aggiornato della situazione del fenomeno sommerso. Tipologia delle azioni: raccolta e aggiornamento dati e numeri di telefono; contatto e feed-back; spedizione o consegna di materiale informativo e preventivo.Modalità di intervento: colloqui telefonici, in sede LILA ed eventualmente sul luogo di lavoro.Destinatari: persone che si prostituiscono in appartamento e nei locali.

LILA Trentino | L’Aquilone LILA
(Prostituzione)

Realizzato da: LILA TrentinoFinanziato da: 2000 - 2012: Comune di Trento; Comune di Rovereto; Provincia Autonoma di Trento; 2013 - 2014: Provincia Autonoma di Trento.Periodo: 2000 - 2012 e 2013 - 2014.L’Aquilone LILA: unità mobile per: riduzione del danno, informazione sui diritti e sulla salute, prevenzione sanitaria, accompagnamento invii ai servizi, mediazione culturaleObiettivi: stabilire un contatto; instaurare una relazione; costruire un rapporto di fiducia; recepire bisogni; informare su temi sanitari e altri; consolidare comportamenti sessuali sicuri; rafforzare il potere contrattuale sull’uso del preservativo da parte dei clienti; facilitare l’accesso ai servizi sanitari e sociali; costituire un riferimento (in strada e allo sportello) sostenere verso l’autodeterminazione e l’uscita da sfruttamento e tratta. Tipologia di attività: mappatura osservativa e partecipata del territorio; contatto, orientamento e supporto; informazione e counselling in ambito sociale, sanitario e legale; offerta di materiale informativo, preventivo e di profilassi; mediazione culturale; accompagnamenti e invii ai servizi sociali e sanitari. Modalità di intervento: uscite in strada; contatti telefonici; colloqui in sede LILA; accompagnamenti.Destinatari: persone che si prostituiscono in strada

LILA Lecce | On the Road. Unità di strada per rifugiati e migranti
(Diritti)

Realizzato da: LILA LecceFinanziato da: Istituto di Culture Mediterranee e della Provincia di Lecce Con la collaborazione di: Upter – Università Popolare di Roma, Consiglio Italiano per i Rifugiati, Lila Lecce, Centro Studi Kairòs.Periodo: 2010-2012Dopo la fase organizzativa e la selezione dei mediatori, a breve un camper e un calendario di uscite porterà in strada professionisti (da mediatori a psicologi, da avvocati a medici) per promuovere la tutela dei diritti e della salute dei migranti e rifugiati e per facilitarne l'uso dei servizi. Il camper sarà allestito in modo da accogliere la persona in difficoltà o semplicemente in "cerca" di un consiglio. Tutto questo accadrà in strada, o nei luoghi di aggregazione strutturata o non. Il camper sarà in costante collegamento con lo Sportello Immigrati – Servizi Immigrazione Salento, nonché con i mediatori presenti negli Ambiti di Zona e presso il Centro per l’Impiego. La Lila all'interno del camper svolgerà prevalentemente attività di prevenzione e informazione sulle Malattie Sessualmente Trasmesse, accoglienza e indirizzamento al test previo consulling pre-test.

LILA Calabria | Progetto M.A.D.E.
(Diritti)

Realizzato da: LILA CalabriaFinanziato da: Bando 2008 Perequazione per la progettazione sociale Regione Calabria”, in collaborazione con Azienda Ospedaliera “Pugliese – Ciaccio”, Associazione Comunità Progetto Sud, Avis provinciale di Catanzaro, Associazione Mago Merlino.Periodo: 2012Il Progetto M.A.D.E. (Mediazione, Advocacy, Diritti ed Empowerment) vuole lavorare per promuovere l’advocacy delle persone sieropositive prevedendo azioni che favoriscano la nascita di una nuova organizzazione socio-sanitaria che si caratterizza per favorire la pari dignità delle persone sieropositive e il rispetto di alcuni diritti inalienabili: il diritto alla cura e il diritto al mantenimento della privacy sul proprio stato di salute. Inoltre intende lavorare sulla riduzione dei costi legati alla distribuzione dei farmaci; organizzare ed attivare un Servizio di raccolta e distribuzione farmaci antiretrovirali; porre un'attenzione nuova ai temi della prevenzione, in considerazione del generale calo di attenzione nazionale che ha provocato un abbassamento dei livelli di guardia e il riemergere di vecchi e nuovi comportamenti a rischio; offrire un servizio di mediazione per il ritiro dei farmaci.

LILA Bari | SOL - Sportello Orientamento Lavoro
(Diritti)

Realizzato da: LILA BariFinanziato da: Comune di Bari; Piano Sociale di Zona 2005/2007Periodo: novembre 2007 – novembre 2008Con il presente progetto, si intende offrire un ulteriore servizio informativo, di orientamento e consulenza al fine di promuovere maggior consapevolezza e conoscenza dei propri diritti e responsabilità, delle proprie risorse e potenzialità, in preparazione di una corretta contrattualità con il mondo del lavoro. L'obiettivo fondamentale dello sportello, è quello di mettere in comunicazione alcune fasce svantaggiate di lavoratori appartenenti a settori della società a rischio di emarginazione, col mondo del lavoro.

LILA Catania | Solidarietà senza frontiere
(Relazione d'aiuto)

Realizzato da: LILA CataniaFinanziato da: Otto per mille della Chiesa ValdesePeriodo: 1 dicembre 2014 - 30 novembre 2015Realizzazione di un intervento volto ad offrire ai soggetti delle comunità africane insediate a Catania informazioni sulla salute e prevenzione in generale, facilitando, inoltre, il collegamento con le strutture sanitarie pubbliche di trattamento e di cura delle malattie infettive, con particolare riferimento all'infezione da Hiv/Aids e alle MTS.Il progetto prevede che le azioni di informazioni e di educazione alla salute e di prevenzione e di trattamento delle malattie infettive in generale e dell'infezione da Hiv/Aids e delle MTS in particolare, avvengano a Catania.Gli obiettivi del progetto sono:

raccogliere dati sulle comunità di accoglienza per stranieri immigrati presenti sul territorio della provincia di Catania; migliorare l'accesso ai servizi sanitari di base e specialistici per i cittadini stranieri immigrati; monitorare l'accesso degli stranieri ai servizi sanitari catanesi; promuovere azioni per l'integrazione del servizio pubblico con il privato sociale e il mondo del volontariato; informare sulle modalità di diffusione delle infezioni; ridurre la diffusione delle MTS e dell'infezione da HIV; estendere i programmi di prevenzione per HIV e MTS in maniera diretta e indiretta a tutta la popolazione residente nel nostro territorio; produrre dati sulla diffusione dell'infezione da HIV e delle MTS fra le comunità di immigrati presenti nel nostro territorio;

L'intervento verrà effettuato sull'Unità mobile di Strada (UDS) della LILAL'intervento prevede il coinvolgimento delle associazioni di volontariato, delle autorità religiose ed dei leader delle comunità di immigrati presenti sul territorio di Catania.

LILA Toscana | Salute e Hiv/Aids: per una cultura dei diritti,della non discriminazione e delle pari opportunità
(Formazione)

Realizzato da: LILA ToscanaFinanziato da: CSV ToscanaPeriodo: febbraio 2012 - agosto 2012Il corso di formazione intende fornire ai partecipanti conoscenze e competenze rispetto all’Hiv/Aids, sottolineando i temi della salute e del benessere, dei diritti, della non discriminazione e delle pari opportunità.